La Schultze Santa Teresa sconfitta ad Aragona. Serata no per le biancazzurre

Santa TeresaUna fase della sfida tra Aragona e Santa Teresa

Se nel turno infrasettimanale a Letojanni è stata una delle più belle partite dell’anno, dove malgrado la sconfitta, la Farmacia Schultze aveva messo in campo grinta cuore e tecnica, quella del weekend è stata decisamente una delle peggiori che le ragazze in maglia biancazzurra abbiano giocato quest’anno. Da un lato una squadra, Aragona, che non ha sbagliato nulla, che ha messo in campo oltre alle individualità anche un gioco di squadra di altissimo livello. Dall’altro un gruppo, quello santateresino, che alle prime difficoltà, al primo filotto avversario, si affloscia e subisce senza apparentemente reagire. La conseguenza logica di tutto questo è un 3 a 0 che non ammette repliche.

Benny Bertiglia

Benny Bertiglia (Amando Volley Santa Teresa)

Dagioni si affida alle solite, con Caracuta in regia, la citata Stival opposto, Murri e Borelli centrali, Moneta e Cappelli schiacciatrici e Vittorio libero. Jimenez risponde con il sestetto della partita di mercoledì con Agostinetto e Bertiglia in diagonale, Ferrarini e Donà schiacciatrici, Albano e Mercieca centrali, Calisti libero.

La cronaca. Dopo un buon inizio per la Farmacia Schultze, che ha avuto fino a tre punti di vantaggio, con Stival in battuta recupera Aragona e sul 7-4 Jimenez chiama il suo primo time out. Da questo momento viene scavato un solco fra le due squadre, e grazie agli ottimi attacchi di Stival e Moneta e con Cappelli in battuta allunga Aragona fino al 11-5 per il secondo time out Amando. La musica non cambia e si arriva rapidamente al 25-14 finale.

Famarcia Schultze Santa Teresa

La centrale Matilde Mercieca

Anche il secondo set in avvio sembra equilibrato. Ma la squadra cara al presidente Di Giacomo sfrutta un momento di amnesia della squadra ospite e si porta sul 11-7 per il primo time out per la Farmacia Schultze. Tre errori in battuta, numerosi errori in ricezione, che non consentono il cambio palla, e Aragona allunga fino al 18-12 per il secondo discrezionale di Jimenez. Con questi presupposti la conclusione del set non può che essere in linea con quanto già accaduto nel precedente parziale (25-14).

Cambia le carte il tecnico spagnolo dell’Amando inserendo Grillo come libero in luogo di Calisti. La partita viaggia su un binario d’equilibrio fino all’11 pari. Poi tre punti consecutivi per la Seap Dalli Cardillo e time out per il tecnico spagnolo (14-11). Non si riesce ad invertire il trend della partita e l’allenatore spagnolo è costretto al suo secondo discrezionale (20-15). Troppo forte la squadra di casa che non sbaglia niente con una grande correlazione muro-difesa e riesce a chiudere l’incontro agevolmente sul 25-18.

SEAP DALLI CARDILLO – FARMACIA SCHULTZE  3-0
(25-14, 25-14, 25-18)
Seap Dalli Cardillo: Caracuta 3, Silotto, Ruffa, Dall’Amico, Beltrame , Borelli 3, Murri 9, Stival 16, Moneta 5, Cappelli 18, all. Dagioni.
Farmacia Schultze: Calisti L1, Moschella, Richiusa 3, Buttarini, Donà 6, Mercieca 4, Albano 3, Agostinetto, Basile, Grillo L2, Ferrarini 6, Bertiglia 9. All. Jimenez, V.all. Prestipino.
Arbitri: Di Lorenzo e La Mantia di Palermo.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva