La Pgs Luce interrompe il filotto negativo con un pareggio

PGS Luce MessinaPGS Luce Messina

Nell’ultima giornata del girone di andata la Pgs Luce interrompe il lungo digiuno di punti, ma lo fa cogliendo solo un pareggio in casa (2-2) sul gommato di Montepiselli contro il Salina. I ragazzi guidati da Sebastiano Costa, partono in maniera volitiva, creando diverse occasioni, ma palesano l’imprecisione sotto porta degli ultimi tempi ed un eccesso di agonismo che li porta a commettere diversi falli. Ciò consente alla squadra ospite di giungere al tiro libero, dalla cui trasformazione al 24′ si ha il vantaggio. Con il risultato di 0-1 si chiude il primo tempo.

Giuseppe Giunta

Giuseppe Giunta

Nella ripresa la Luce assedia la porta del Salina: in rapida successione con tiri di Bucca e del portiere Fiumara; poi con Di Nuzzo F. sulla cui conclusione ravvicinata l’estremo difensore eoliano compie un autentico miracolo, ripetendosi subito dopo su un tiro di Giunta liberatosi dopo una pregevole finta. Il pareggio, però, è nell’aria ed arriva con Bucca che riesce a chiudere una buona ripartenza attraverso una rasoiata in diagonale.  Al 23′ il vantaggio della Luce che passa con il solito Giliberti, freddo nel trafiggere il portiere in uscita a seguito di una bella azione in velocità. La partita sembrerebbe volgere per il meglio e vi sono anche le opportunità per chiuderla nuovamente con Di Nuzzo F. e con Rinaldi, ma niente da fare. E, come capita spesso in questi casi, arriva il pareggio del Salina con un tiro all’incrocio sul quale Fiumara nulla può fare. Ma non è ancora finita perché nel disperato assalto finale la Luce usufruisce di un tiro libero che potrebbe risultare decisivo. Dal dischetto si presenta Giunta che tira anche bene all’incrocio dei pali, ma il portiere del Salina si oppone alla grande blindando il risultato sul 2-2 finale.

 Ettore Giliberti

Ettore Giliberti

Si tratta di un risultato che, pur interrompendo la serie negativa di partite, ha il sapore di un “brodino caldo”, che non può soddisfare mister Sebastiano Costa, di cui abbiamo raccolto la dichiarazione a fine gara: “Pur avendo avuto un sostanziale predominio, non ci siamo espressi bene nel primo tempo. Certamente meglio la ripresa in cui abbiamo impresso un buon ritmo e creato molto. Purtroppo si tratta di un periodo in cui concretizziamo poco rispetto alla mole di gioco prodotta, invece alla prima disattenzione veniamo puniti.  Dobbiamo lavorare per essere più cinici sotto porta ed attenti in difesa”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti