La PGS Luce batte il Pompei nel derby. Costa mattatore, finisce 7-2

Nella nona giornata del girone di ritorno del campionato di C2, la Pgs Luce torna alla vittoria imponendosi nel derby contro il Pompei con un netto 7-2. La Pgs Luce è subito aggressiva e dopo un minuto va vicino alla rete con Costa, che trova la risposta del portiere avversario. Gli ospiti rispondono immediatamente, ma la palla finisce lontano dalla rete. I ragazzi di mister Fazio creano diverse azioni da rete con Di Nuzzo, Costa e Branca, ma la rete del vantaggio arriva solo all’11’ grazie a Bucca. Il Pompei non vuole cedere e tenta di ristabilire la parità, ma Fiumara salva i suoi. La Pgs Luce continua a macinare gioco e al 19′ arriva la rete del raddoppio grazie a capitan Costa. Il Pompei è ancora in partita e va vicino alla rete in una doppia occasione, entrambe neutralizzate da Fiumara e al 28′ Costa consolida ulteriormente il vantaggio portando i suoi sul 3-0, risultato con cui termina la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo inizia ancora con la Pgs Luce in attacco e al 34′ è ancora Costa ad andare a segno dopo una splendida azione personale sulla fascia. Il Pompei non si arrende e risponde immediatamente e prova a riaprire la gara con Amodeo al 35′, ma alla ripresa del gioco, Costa su assist di Branca porta i suoi sul 5-1. La Pgs Luce continua a gestire il gioco abbassando il ritmo e per gli avversari diventa sempre più complicato trovare spazi. Il Pompei non demorde e continua a combattere con grinta su ogni pallone, ma al 43′ nel Pompei viene espulso per doppia ammonizione un ottimo Amodeo un giocatore del Pompei e Branca ne approfitta per portare i suoi sul 6-1, mentre al 52′ Costa, con il gol del 7-1, sigla la cinquina personale. La gara è ormai chiusa, ma la Pgs Luce continua a creare azioni da gol con Pannuccio, Granata e Lauro, che però non riescono a concretizzare. Allo scadere del tempo, il Pompei con Giordano segna la rete del definitivo 7-2. Nella prossima giornata la Pgs Luce affronterà la difficile trasferta contro il Meriven, sabato 18 marzo.

Commenta su Facebook

commenti