La Pallavolo Messina prepara la sfida con Casandrino. Mastronardo: “C’è voglia di riscatto”

ISO_2755CLa Pallavolo Messina torna a giocare tra le mura amiche del PalaJuvara, sabato 25 gennaio alle ore 18, affrontando l’Almamater Casandrino, squadra posizionata in medio-alta classifica. I giallorossi potranno giocare circondati dal sostegno del proprio pubblico dopo un intero mese, considerato che l’ultima partita in casa risale al 21 dicembre contro il Lamezia. Un mese difficile per gli atleti peloritani, che dopo lo stop natalizio hanno affrontato dure trasferte contro le prime squadre della classifica e che puntano a chiudere nel miglior modo possibile il girone di andata.

«Sabato ci aspetta un’altra sfida contro una buona squadra – conferma lo schiacciatore Giuseppe Mastronardo -. Dopo la brutta prestazione di Alessano abbiamo fatto un’attenta analisi con il mister e adesso dobbiamo andare avanti». Tengono duro, quindi, i ragazzi dell’allenatore Ferrara e sono pronti ad affrontare il prossimo avversario, come traspare dalle parole di Mastronardo: «Penso di poter parlare a nome dei miei compagni dicendo che in questo momento c’è rabbia per non esser riusciti ad esprimerci al massimo in campo, ma è tanta la grinta e la voglia di riscatto. Dobbiamo giocare come sappiamo fare, mantenendo la concentrazione e facendo leva sul nostro spirito di squadra per mettere in difficoltà l’avversario».

Giuseppe Mastronardo

Giuseppe Mastronardo

Lo sguardo degli atleti giallorossi è sempre puntato in avanti e la voglia di tornare a giocare in casa e farsi abbracciare dal proprio pubblico non manca mai. «Con la partita di sabato chiudiamo il ciclo delle prime cinque della classe, che per casualità abbiamo incontrato consecutivamente – continua Mastronardo -. Il nostro obiettivo è quello di guadagnare punti in casa davanti al nostro pubblico. Manchiamo da Messina da un mese e spero che la città risponda con la presenza al PalaJuvara. In ogni caso, trarremo il massimo dal sostegno di chi ci starà accanto sabato».

Lo schiacciatore messinese, approdato quest’anno in casa Pallavolo Messina dal PGS Savio, chiude in attacco: «Non ci preoccupa la classifica: se giocheremo come sappiamo fare e senza guardare indietro, saranno altri a doverci rincorrere. Adesso, poi, inizia il periodo in cui dobbiamo dare il massimo, perché incontreremo squadre alla nostra portata. E’ molto importante, quindi, tornare su con il morale dopo queste difficili settimane. La Pallavolo Messina sta portando avanti questo campionato con sacrificio, molto più di quanto non stiano facendo altre società ed il nostro compito è quello di dare sempre il massimo, senza far trasparire le difficoltà e senza cercare alibi. Lo dobbiamo alla società ed a noi stessi: la determinazione non ci manca».

Commenta su Facebook

commenti