La Nino Romano protagonista in Prima Divisione con un gruppo proiettato al futuro

La formazione della Nino Romano di 1^ Divisione

Va in archivio con un bilancio in attivo per le ragazze della Polisportiva Nino Romano il campionato di Prima Divisione di pallavolo. Il sodalizio mamertino ha affrontato il massimo torneo provinciale con un roster dal volto giovanile, dunque proiettato al futuro, composto nella quasi totalità da atlete cresciute e formatesi nel vivaio del club milazzese. A completare il gruppo un paio di elementi più grandi per aiutarne la crescita. Obiettivo prioritario per il sodalizio presieduto da Maurizio Lo Duca quello di portare avanti il percorso di maturazione delle giocatrici in ottica prima squadra. Una crescita tecnica oltre che tattica che passa non soltanto dalla partecipazione al campionato di categoria, ma anche dal confronto sul campo in un palcoscenico più difficile contro compagini che annoverano tra le proprie file atlete più grandi sotto il profilo della carta d’identità ma anche con un maggiore bagaglio di esperienza sulle spalle. Perché anche questo genere di esperienze ti temprano alla lotta, e ti fanno diventare una giocatrice completa.

La formazione che ha battuto la Pallavolo Furnari nell’ultimo match di campionato

Da questo punto di vista la Nino Romano può sorridere perché è riuscita a raggiungere la “mission”, raccogliendo anche un ottimo risultato sportivo. Il secondo posto in classifica alle spalle della Play Volley neo promossa in Serie D ha un notevole peso specifico. Le ragazze seguite in panchina dallo staff tecnico composto da Gina Campagna e il suo secondo Mauro Maccotta hanno messo in cascina 44 punti e soprattutto sedici vittorie su 18 incontri. Le uniche sconfitte sono arrivate nel doppio confronto con la capolista barcellonese. Un bel segnale dal quale ripartire per il futuro.

“Un risultato non preventivabile alla vigilia – ci racconta Gina Campagnasiamo partiti ad inizio stagione con nel mirino principale la salvezza. Il nostro roster è in buona sostanza composto da atlete Under 16 e Under 18, con le uniche eccezioni di Erica Antoci e l’altra palleggiatrice Anastasia Battaglia. Inoltre alcune ragazze importanti della passata stagione, come Alice Maccotta e la stessa Rachele Frucella sono passate in pianta stabile nel giro della serie C. La squadra sul campo ha risposto nel migliore dei modi alle nostre aspettative, disputando un ottimo campionato. Ma il risultato conta fino a un certo punto, la vera soddisfazione è quella di vedere le ragazze acquisire sempre maggiore sicurezza in campo e consapevolezza nei loro mezzi”.

Ecco la rosa della Nino Romano: Anastasia Battaglia (2000), Stefania Fleres (2001), Cristina Manzo (2001), Chiara Formica (2002), Giorgia Cuzzocrea (2004), Giulia Formica (2001), Marianna De Luca (2002), Valeria Napolitano (2001), Elena Riggi (2002), Amelia Foti (2003), Erica Antoci (1999), Rosa Imperiale (2004), Irene Formica (2002), Irene Pirrone (2002), Claudia Cultrera (2002)

Commenta su Facebook

commenti