La Gold & Gold Messina con Manfrè e Scerbinskis detta legge a Catania (58-87)

Basket School MessinaScerbinskis marcato da Cuccia

Il girone ad orologio della serie C Gold siculo – calabrese, dedicata ad Haitem Fathallah, inizia con un successo per la Gold & Gold Messina. I peloritani si impongono al “PalaCus” di Catania con il punteggio di 87-58 contro la formazione locale, al termine di una gara a senso unico, che ha visto la squadra di casa andare in vantaggio soltanto nelle battute iniziali. Effettuato il sorpasso, i ragazzi allenati da Pippo Sidoti hanno preso in mano le redini dell’incontro non lasciando spazio al Cus Catania, sceso in campo con una squadra giovane, talentuosa e mai rinunciataria che ha cercato di mettere in difficoltà i più quotati avversari, mostrando a tratti del buon basket.

Basket School Messina

La palla a due tra Cus Catania e Gold & Gold Messina

Come per la gara contro Catanzaro, coach Sidoti inserisce Manfrè nello starting five, al posto di Gotelli, con Nino Sidoti, Busco, Mazzullo e Scerbinskis. Paolo Marletta, coach degli etnei, deve fare a meno di Lo Faro e Susa, e schiera Vasta, Arkar, Alescio, Cuccia e Sidibe. Parte bene il Cus che dopo il canestro iniziale di Mazzullo, si porta sul 4-2 con Vasta e Alescio. Scerbisnskis con un bell’appoggio a canestro ed una tripla dall’angolo firma il definitivo sorpasso. Il Cus risponde con Sidibe e Alescio dalla lunetta, dopo il libero di Mazzullo e il bel taglio di Manfrè. Sul 7-10 i giallorossi prendono il volo con un break di 13-0, propiziato dal canestro di Mazzullo, seguito dalla bomba di Scerbinskis e dalle conclusioni di Manfrè, Busco e ancora del bomber lettone dalla lunetta (7-23). Cuccia, in penetrazione, fissa il punteggio sul 9-23 al termine del primo periodo. Nella seconda frazione Gotelli sostituisce Nino Sidoti e Pandolfi prende il posto di Manfrè. Ottimo l’impatto dell’italo americano che con sette punti personali porta il vantaggio dei peloritani sul 13-30, rispondendo alla bomba di Arkar e al libero di Alescio. Il libero di Pandolfi regala il massimo vantaggio alla Gold & Gold +18, ma il Cus Catania non dispiace affatto, soprattutto con Alescio, Vasta e Cuccia, cerca di rimanere in partita (22-33). La bomba di Pandolfi e l’incursione di Nino Sidoti ricacciano sul -16 Catania. Tra gli scolari spazio anche per Tartamella e Scimone. Manfrè e Vasta si ergono a protagonisti dell’ultimo scorcio del primo tempo che si chiude sul 28-42.

Basket School Messina

Manfrè al tiro: 24 punti al PalaCus per l’ala palermitana

La tripla di Alescio apre il secondo tempo, Tartamella dalla lunetta e la terza tripla di Scerbinskis per il nuovo +16 di Messina. La gara è più equilibrata, i catanesi rispondono con il libero di Vasta e la tripla di Arkar, ma Nino Sidoti e Tartamella, su assist di Scimone, rimettono le cose a posto: 34-51. La Gold & Gold comincia a specchiarsi e i ragazzi di Marletta ne approfittano. Con un break di 10-2 si riportano a -9, facendo infuriare Pippo Sidoti che chiama minuto sul 44-53, quando mancano 1’ e 44” al termine del terzo periodo. La Gold & Gold esce bene dal time out, zona 2/3 che chiude gli spazi agli avversari e doppio canestro di Manfrè, due liberi di Scerbinskis per il nuovo +15 e dopo i liberi di Arkar, la bomba di Manfrè che fissa il punteggio sul 46-62 alla mezzora. Coach Sidoti chiede maggiore attenzione ai suoi e nell’ultimo quarto il 9-0 di parziale firmato da Manfrè e Scerbinskis, vale il +25 per Messina. Match da gestire ma con costrutto e tensione sempre alta per gli scolari, nel Cus Catania, Sidibe e si mette in mostra con rimbalzi e punti, mentre la Basket School chiude sul +29 con i canestri di Pandolfi, Mazzullo e Scimone.

Vasta marcato da Busco

Vasta marcato da Busco

Per la Gold & Gold si tratta della decima vittoria stagionale che le permette di stare al passo con le prime della classe, aggiungendo due punti ai diciotto portati in dote dalla fase di qualificazione. Domenica prossima al “PalaMili” arriva il Gela, match non certo facile che la squadra dovrà affrontare con la giusta mentalità, come affermato da coach Sidoti nel dopo partita.

Cus Catania – Gold & Gold Messina 58-87
Parziali: 9-23, 19-19 (28-42), 18-20 (46-62), 12-25.
Cus Catania: Arcidiacono, Vasta 14, Cuccia 9, Giuffrida, Tiralongo, Alescio 11, Sidibe 13, Arkar 13, Santacroce, Raciti, Balbo n.e.. Allenatore: Paolo Marletta.
Gold & Gold Messina: Scerbinskis 21, Scimone 5, Mazzullo 9, Pandolfi 5, Gotelli 13, Tartamella 4, Sidoti A. 4, Busco 2, Doria, Manfrè 24, Sidoti M. n.e.. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina.
Arbitri: Cappello di Porto Empedocle e Barone di Palermo.
Note: Usciti per cinque falli Busco e Alescio.

The following two tabs change content below.