La Fortitudo Messina supera agevolmente Milazzo e si conferma a punteggio pieno

FortitudoLa palla a due di Fortitudo-Svincolati

Va alla Fortitudo Messina il derby andato in scena davanti a pochi addetti ai lavori al PalaRussello di Messina per la seconda giornata del campionato di serie C Silver regionale. La formazione di casa si presenta priva dei veterani Lanza e Squillaci con un roster giovanissimo, con un’età media di 20,4 anni. C’era tantissima attesa per questo esordio casalingo della Fortitudo dopo la convincente prova di Gravina della scorsa settimana. Ancor di più è stata la vittoria di un gruppo che giorno dopo giorno sembra stia acquisendo sempre maggiore consapevolezza dei propri mezzi.

Antonio Di Nezza

Un appoggio a canestro di Antonio Di Nezza

Sugli scudi Lorenzo Incitti, mano caldissima, già in doppia cifra alla fine del primo quarto, con 21 punti finali, il 100% da oltre l’arco, tutto questo in 22’ giocati. Solita prestazione tutto cuore in cabina di regia di capitan Roberto Bellomo (14 punti e 21 di valutazione) e Haitem Fathallah, che come al solito si distingue anche per la capacità di saper sempre dare ordine alla squadra. Coach Cavalieri si ritrova anche un Eraldo Nikoci in più. Il lungo albanese, un po’ in ombra a Gravina anche perché penalizzato da subito dai fischi arbitrali, dopo un avvio partita sfortunato con l’anello che gli sputa fuori due-tre palloni che sembravano destinati a far centro, trova il primo canestro dalla media distanza sbloccandosi mentalmente dando vita ad una prestazione tutta sostanza con 8 rimbalzi difensivi e 15 punti nei 19 minuti in cui è rimasto sul parquet.

Ma come a Gravina è il collettivo che si distingue. Cavalieri ruota continuamente il quintetto trovando contributi determinanti da Giorgio Leanza (13 punti in 14’), dai fratelli Davide e Andrea Bianchi, da Antonio Di Nezza e Danilo Tagliano. Si distingue per una buona prova difensiva anche Gianluca Saddi, però ancora a secco di punti ma anche a corto di preparazione fisica. Le qualità del 20nne di Maracanagolis non si discutono e lo staff tecnico riuscirà sicuramente a tirarne fuori tutto il potenziale.

Lorenzo Incitti

Lorenzo Incitti ha realizzato 21 punti

In una serata in cui i numerosi tifosi che hanno seguito la partita sul web si saranno sicuramente divertiti, piace sottolineare le prove dei due 16nni, Simone Cavalieri, le cui prestazioni crescono di settimana in settimana (buon sangue non mente!), e Rosario Giovani, la cui sfrontatezza nell’affrontare il più esperto Varotta premiano la scelta di coach Cavalieri di catapultarlo in campo anche se per soli 5’. In casa Milazzo buone le prove di Unechenskyi (15 punti), sempre presente dove conta di più, di capitan Barbera (14) e del nuovo arrivato Scozzaro (10 punti). La prestazione sottotono degli ospiti si può spiegare anche con una condizione fisica probabilmente ancora non al top e con l’assenza di Sofia e soprattutto di Alberione, che si era distinto la scorsa settimana contro la Nuova Pallacanestro Messina.

Il tabellino. Fortitudo Messina – Svincolati Milazzo 93-60
Parziali: 26-11, 51-27, 75-41
Fortitudo Messina: Bellomo 15, A. Bianchi 2, Di Nezza 6, Saddi, Cavalieri 3, Leanza 13, D. Bianchi 2, Incitti 21, Fathallah 10, Giovani 2, Nikoci 15, Tagliano 4. Coach C. Cavalieri.
Svincolati Milazzo: Varotta 10, Fatigati 2, Barbera 14, Scozzaro 10, Siracusa 2, Scilipoti 3, Lanari, Unechenskyi 15, Scardi, Saraceni, De Paoli, Piperno 4. Coach L. Maganza.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva