La Fortitudo Messina al lavoro. Leanza: “Gruppo eccezionale che può fare bene”

Giorgio LeanzaGiorgio Leanza in maglia Adrano

La Fortitudo Messina lavora da giorni su ritmi intensi per presentarsi con un buon livello di preparazione al debutto nel campionato di serie C Silver. I ragazzi seguiti in panchina da Claudio Cavalieri stanno affrontando questa fase di duro lavoro con grande motivazione e la volontà di smaltire le tossine legate al periodo di lontananza dal parquet. Il campionato per la squadra peloritana comincerà con la trasferta di domenica 28 febbraio a Gravina con lo Sporting Club.

Claudio Cavalieri

Claudio Cavalieri è il tecnico della Fortitudo Messina

“Ho sempre guardato poco il calendario e gli avversari, per il mio modo di vedere la pallacanestro, meritano tutti rispetto – commenta il tecnico fortitudino –, in questo momento è fondamentale focalizzarsi sul lavoro da svolgere in palestra, allenarsi con costanza, determinazione e il giusto spirito di sacrifico. Se lo fai ne raccoglierai i frutti quanto prima”.

In una stagione non facile da interpretare dal punto di vista fisico ma anche tecnico, la società confida parecchio nelle giocate e l’esperienza maturate sui campi di C Silver dalla guardia ex Adrano Giorgio Leanza, soprattutto in un roster come quello della Fortitudo dalla forte impronta giovanile. “Giorgio è un giocatore dotato di una certa fantasia in campo – a parlare è sempre l’allenatore –, ma è anche un combattente, uno che sul parquet getta il cuore oltre l’ostacolo. Può fare da collante e trasmettere al gruppo una spinta in più”.

Giorgio Leanza

Giorgio Leanza è uno dei nuovi volti della Fortitudo Messina

Non mancano gli stimoli a Leanza per affrontare questa nuova esperienza fortitudina. “Devo dire che ho trovato un ambiente caloroso – sottolinea la guardia –, il gruppo è composto da ragazzi eccezionali, peraltro già ne conoscevo diversi, determinati e vogliosi di mettersi alla prova. Con l’allenatore Claudio Cavalieri c’è un rapporto di stima reciproca che si è andato creando nel corso degli anni. Roster giovane? Questo è vero, ma sono ragazzi con qualità importanti e un buon percorso tecnico alle spalle. Alcuni hanno disputato un buon numero di partite in Serie C Silver. Ci sono i presupposti per fare un buon campionato”.

L’assenza del pubblico è l’unica nota stonata di questa stagione segnata dal Covid. “Giocare a porte chiuse non è semplice, il pubblico con i suoi incitamenti trasmette un’ulteriore carica di adrenalina. Ma ci faremo l’abitudine perché quest’anno sarà così per via della pandemia”

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva