La Diamond Foggia fa il bis con la Vis (96-79) e corre verso la B

Diamond Foggia

La Diamond Foggia conquista la seconda vittoria di fila al Pala Russo superando la Vis Reggio Calabria (96-79) al termine di un match equilibrato solo nelle prime due frazioni. I due punti consentono alla compagine foggiana di posizionarsi in solitaria al secondo posto, alle spalle della “sorpresa” Patti e di continuare a sognare la promozione in serie B. Un obiettivo non preventivato alla vigilia del campionato ma sicuramente alla portata dei diamondini. Almeno per quanto fatto sia nei playoff che nella poule promozione. Intanto con la sconfitta a Foggia, la Vis Reggio Calabria abbandona ogni proposito di passaggio nella serie superiore. La trasferta in terra dauna rappresentava per i calabresi l’ultima spiaggia e con la sconfitta odierna, devono abbandonare, purtroppo, ogni velleità. E domenica prossima si giocherà a campi invertiti. Una vittoria della Diamond in riva allo Stretto, consentirebbe, sette giorni dopo, di disputare a Foggia, col Patti, il match decisivo per la promozione diretta. Ma senza volare alto, la Diamond deve fare un passo alla volta. Per il momento occorrerà ripetersi a Reggio. Poi si vedrà. Intanto il match con la Vis è stato equilibratissimo nei primi due periodi. La Diamond, con coach Vigilante in panchina dopo aver scontato la squalifica, è partita forte con in evidenza il play Evans (10 p.) ma gli ospiti hanno ribattuto colpo su colpo. Stracuzzi e Lobasso con due “siluri” dai 6,75 hanno ricucito i tentativi di strappo dei padroni di casa e, nel finale, Warwick ha addirittura consentito di chiudere il periodo sul +4 (21-25). In apertura di seconda frazione la “bomba” di Carpanzano ha illuso i suoi ma Foggia ha risposto con un break (11-0) che ha fatto recuperare il terreno perduto. Poi testa a testa fino al suono della sirena di fine primo tempo, con il Foggia avanti di un punto (41-40) dopo aver sciupato il vantaggio di metà tempo (39-33). Al ritorno sul parquet la Vis ha tentato la fuga e nei primi 2’ c’era riuscita (43-47) ma la Diamond, sospinta dal proprio pubblico, ha messo a segno un parziale devastante (18-0) firmato dall’intero quintetto che ha steso al tappeto la Vis (61-47).

Cicivè Foggia)

Cicivè (Foggia)

Sotto le plance Cicivè non ha perso il diretto confronto con l’americano Spencer e, coadiuvato da Luca Vigilante e Nicola Padalino, hanno conquistato rimbalzi importanti. Nel finale del terzo periodo, ancora Brantley (da tre) e Luca Vigilante (da due) hanno incrementato il bottino dei nero arancione (68-52). Nell’ultimo quarto col fardello di punti da recuperare per la Vis è diventato difficile riportarsi in gara. L’uscita poi per cinque falli di Fazio e Warwick hanno fatto il resto. I padroni di casa hanno badato ad amministrare il prezioso vantaggio e ad incamerare i preziosi due punti in chiave promozione e, con Brantley (10 p.) ed Antonio Padalino (7 p.) hanno persino reso il punteggio finale più favorevole (96-79). Ed ora occorre molta concentrazione per affrontare la trasferta di Reggio nel migliore dei modi e tornare a casa con due punti fondamentali nella corsa alla “B”.

Diamond Foggia – Vis Reggio Calabria 96-79
Parziali: 21-25; 41-40; 68-54
Diamond Foggia: L. Di Tullio n.e.; B. Papa n.e.; L. Vigilante 15 (0/1 da 3; 6/11 da 2; 3/5 t.l.); S. Brantley 24 (4/9 da 3; 5/9 da 2; 2/2 t.l.); A. Padalino 14 (1/1 da 3; 1/3 da 2; 9/11 t.l.); N. Padalino 8 (0/1 da 3; 2/4 da 2; 4/6 t.l.); V. Vernò n.e.; A. Ferramosca; B. Evans 22 (1/2 da 3; 7/11 da 2; 5/7 t.l.); P. Cicivè 11 (5/7 da 2; 1/1 t.l.); M. Dell’Aquila 2 (0/2 da 3; 0/1 da 2; 2/2 t.l.). Coach: C. Vigilante.
Vis Reggio Calabria: M. Stracuzzi 18 (2/8 da 3; 4/10 da 2; 4/6 t.l.); D. Sardaro 10 (2/4 da 3; 2/4 da 2); C. Venuto; M. Costantino; E. Gerardis; F. Lobasso 11 (3/4 da 3; 1/4 da 2); J. Warwick 10 (0/2 da 3; 5/7 da 2); G. Carpanzano 10 (2/9 da 3; 2/4 da 2); A. Fazio 5 (0/2 da 3; 2/4 da 2; 1/2 t.l.); R. Bonaccorso; R. Spencer 15 (4/17 da 2; 7/10 t.l.). Coach: G. D’Arrigo/F. Farina.
Arbitri: Fulvio Grappasonno di Lanciano e Mattia Foschini di Russi.
Note: spettatori 600 circa. 5 falli: Fazio e Warwick. Falli tecnici a Stracuzzi 3°q., alla panchina Vis e a L.Vigilante 4° q..

Commenta su Facebook

commenti