La carica dei 140 al 25° Slalom Rocca Novara di Sicilia: Schillace punta al bis

Emanuele SchillaceEmanuele Schillace (foto Manuel Marino)

Sono 140 i piloti iscritti alla edizione numero 25 dello Slalom Rocca Novara di Sicilia, in programma sabato 26 e domenica 27 settembre. La gara messinese valida per il campionato italiano Slalom è organizzata da Top Competition in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale e la disponibilità di tutti gli Enti e le Forze dell’Ordine coinvolti nella pianificazione del week-end sportivo che si svolgerà nel pieno rispetto delle vigenti normative sanitarie e di ordine pubblico.

Fabio Emanuele

Fabio Emanuele, attuale leader tricolore dello slalom

Riflettori puntati sul vincitore della scorsa edizione, il messinese Emanuele Schillace con l’aggiornata Radical SR4. Nella rincorsa al titolo svettano il molisano campione in carica e attuale leader tricolore Fabio Emanuele sulla inseparabile Osella PA 9/90 con motore Alfa Romeo nella rivisitata versione 2020 con cui ha vinto in Trentino ai “Sette Tornanti” ed in Puglia allo “Slalom dei Trulli”; il campano Salvatore Venanzio su Radical SR4, reduce dalla vittoria a Melfi lo scorso 2 agosto ed in seconda posizione nel campionato, ma anche Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 con motore Honda, attualmente al 3° posto, davanti al catanese Michele Puglisi che con la Radical SR4 Suzuki lo scorso anno salì sul 2° gradino del podio a Novara ed è in corsa anche per la classifica under 23, mentre ha iniziato con profitto la rincorsa al tricolore il giovane calabrese Gaetano Rechichi su Elia Avrio. Ma non mancano gli outsider per un ruolo da protagonisti lungo i 3,250 Km della Strada statale 185 e le 14 postazioni di rallentamento tra i birilli: Salvatore e Giuseppe Bellini che giocano in casa rispettivamente su Radical e Ghipard e il trapanese di Erice Michele Poma, anche lui sulla piccola e scattante Ghipard Suzuki.

Michele Puglisi (Radical Prosport Suzuki)

Michele Puglisi

Il catanese driver e preparatore Giuseppe Spoto su Radical, Domenico Polizzi su Elia Avrio Suzuki e Orazio Maccarrone su Gloria, oltre al saccense Antonino Di Matteo su Formula Gloria Cp8 Suzuki. I trapanesi Girolamo Ingardia e l’inossidabile Nicolò Incammisa entrambi su Radical. Tutte temibili le lady ad iniziare dalla già titolata palermitana Enza Allotta su Fiat 126 di gruppo Speciale e poi l’esperta scalatrice trapanese Martina Raiti su Osella PA 21, per il gruppo Silhouette Katia Di Dio su Fiat 127. Idoli di casa i componenti della famiglia Giamboi con il sempre verde papà Alfredo sulla inseparabile Fiat X1/9 come la giovane e tenace Angelica, mentre la new entry Christian sarà su Renault Clio. Sempre da Sciacca arriva il mattatore del gruppo N delle ultime stagioni Ignazio Bonavires su Peugeot 106, dove su Citroen Saxo è Alice Gammeri a difendere le quote rosa. In gruppo A svetta il campione regionale 2019 Alessio Truscello su Peugeot 106. Sarà una sfida tutta da seguire quella delle bicilindriche dove il catanese Andrea Currenti su Fiat 500 andrà a caccia di punti dopo aver preso la vetta del tricolore salita, ma Orazio Laudani, il messinese Giovanni Greco e Antonino Materia saranno tutti avversari ostici. Anche tra le auto di gruppo E1 Giuseppe Monastra, Salvatore Sinagra sulle Peugeot, come Sebastiano Patanè o l’esperto reggino di Melito Porto Salvo Bruno Fallara su Fiat 127, saranno al centro della scena, mentre Agostino Fallara, fratello di Bruno su Fiat 127 è atteso tra i protagonisti del gruppo Speciale.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva