La capolista Letojanni vince 3-0 con l’Universal Catania nell’ultima in casa

Volley LetojanniLetojanni protagonista di una stagione entusiasmante

Torna al successo l’Asd Volley Letojanni che liquida, tra le mura amiche, con un secco ma combattuto 3 a 0 l’Universal Catania, tenace avversario che ha cercato in tutti i modi di contrapporsi alla squadra di casa facendole sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio. L’Universal era ben schierata sul terreno di gioco, quadrata e disposta a vendere cara la pelle. Privo di Chillemi non ancora in forma, Rigano schiera in campo Balsamo in regia con Cortina e Torre in attacco, Battiato e Fasanaro al centro, Genovese opposto e Chiesa ritornato in campo nel ruolo di libero.

Volley Letojanni

Il martello catanese Giulio Buremi

L’inizio della partita è in salita per i locali, l’Universal mette sotto pressione la ricezione del Letojanni che si trova sull’1-4; ancora errori in difesa con i servizi di Andronaco e Bottino portano il Catania sul 3-7 e Rigano chiama il suo primo time-out. La squadra di casa rientra in campo con maggiore grinta e giusto il tempo di carburare, sistema la ricezione, tocca a muro qualche palla in più e grazie ai vari Cortina, Torre e Balsamo che forzano il servizio agganciano sul 9 pari i catanesi. Giuffrida chiama dunque time-out e al rientro in campo il Catania comincia nuovamente a staccarsi dal Letojanni con due muri consecutivi del centrale Bandieramonte. La chiamata a raccolta di Rigano scuote la squadra letojannese e, arrivati sul 12 pari, inizia un’avvincente gara che si caratterizza, per tutta la durata del set, da un continuo rincorrersi tra le due contendenti. Si va avanti punto a punto e l’ingresso in campo di Buremi è utile per continuare a collezionare punti. Poi l’attacco vincente di capitan Cortina, oggi sicuramente uno dei migliori in campo, riporta le squadre sul 19 pari. Anche Torre fa la sua parte e con un ace in battuta si arriva al 21 pari. Giosuè Andronaco e Raffaele Saitta portano avanti gli ospiti. Sul 23-24 Rigano chiama il secondo time-out. La solita e fulminea astuzia di Balsamo fa recuperare palla ai letojannesi che si portano sul 25 pari. Il Catania spreca l’occasione con un attacco fuori e anche Giuffrida chiede di fermare il gioco. Bertone entrato al posto di Fasanaro al servizio mette in difficoltà la ricezione degli etnei che commettono due errori in attacco e consegnano il primo parziale al Letojanni per 27 a 25.

Fulvio Fasanaro

Fulvio Fasanaro alla seconda esperienza a Letojanni

Il secondo set inizia sulla falsariga del precedente con il Catania che prova a condurre le danze mentre il Letojanni mostra qualche difficoltà sia in battuta (al termine dell’incontro saranno 14 gli errori al servizio dei letojannesi) e in ricezione, ma un doppio attacco dal centro di Fasanaro e un punto di Torre concedono il distacco al Letojanni che però viene subito agganciato sul 9 pari. Il vantaggio del Catania dura pochissimo, poi è capitano Cortina a prendere le redini del gioco che piazza potenti attacchi, seguito da un ace di Buremi al servizio, entrato in campo al posto di Genovese, e da un muro di Battiato e Balsamo per arrivare al 14 pari. Il meccanismo però si inceppa e il Catania supera di tre punti il Letojanni, costringendo Rigano a chiamare il primo discrezionale, utile per ripartire a costruire azioni vincenti fino ad arrivare al 21-22. Time-out per l’Universal Catania, che lo richiede subito dopo un attacco di uno strepitoso Torre che alla fine del secondo set diventa protagonista con un doppio attacco e un ace in battuta.

Volley Letojanni

Letojanni resta capolista con nove punti di margine su Lamezia

Nel terzo parziale il Catania parte di slancio con un pericoloso vantaggio 0-5, nonostante la presenza in campo di Chillemi. I letojannesi capiscono che è necessario reagire e cominciano ad accorciare le distanze battendo bene e mettendo in grosse difficoltà la ricezione degli ospiti. Si impatta sul 7 pari, grazie ad un attacco di Cortina e a ruota danno il loro contributo Battiato e Fasanaro dal centro e Torre con una diagonale vincente. Sull’11-9 Rigano fa entrare Giardina al posto di Balsamo. L’Universal però non ci sta e cerca, grazie ad un’agguerrita difesa e agli attacchi di Andronaco e compagni di agguanta il 12 pari. Rigano chiede tempo e alla ripresa del gioco i letojannesi capiscono che è arrivato il momento di far valere la loro superiorità di fronte all’avversario fino ad arrivare sul 19-15. Mister Giuffrida chiama il suo primo tempo ma i letojannesi non si fanno intimorire, e vanno avanti anche se accusano un momento di stanchezza fisica ostacola la lucidità di gioco. Rigano gli viene in soccorso chiamando il secondo discrezionale sul 22-19 per riprendere fiato e ripartire con l’obiettivo di chiudere la gara. Fasanaro centra un punto prezioso e viene sostituito da Bertone sul 24-21 a cui spetta il delicato compito del servizio. È Giovanni Battiato a chiudere i giochi il risultato di 25-23 con una combinazione vincente dal centro.

Volley Letojanni

Lo schiacciatore e capitano del Volley Letojanni Danilo Cortina

Il Letojanni torna dunque ad esultare, dopo la parentesi infausta di Lamezia, e aggiunge altri tre punti alla classifica del girone M del campionato nazionale di Serie B maschile, la cui stagione regolare si concluderà sabato prossimo in trasferta a Bronte, prima dell’inizio dell’avventura dei play-off per la Serie A3 che inizieranno tra il 7 e l’8 maggio. “Un risultato che dà morale ai letojannesi – commenta il direttore sportivo Salvatore Soraci a fine gara – che hanno palesato qualche difficoltà a livello fisico ma che nonostante ciò hanno avuto la lucidità nei momenti decisivi di fare la cosa giusta e portarsi a casa tre punti importanti”.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI vs UNIVERSAL CATANIA 3 – 0
ASD VOLLEY LETOJANNI: Battiato 10, Torre 12, Cortina 13, Chillemi, Fasanaro 5, Balsamo 2, Chiesa (L), Genovese 4, Buremi 5, Bertone 0, Giardina 1, Ne: Romeo. All: Gianpietro Rigano.
U.S. UNIVERSAL VOLLEY CATANIA: Bandieramonte 4, Bottino 10, Saitta 8, Andronaco 16, Alderuccio (L), Sciuto 4,  Tomasello, Libra, Parco, Lopresti, Rotta, De Luca 3. All: Giuffrida.
PARZIALI SET: 27-25; 25-23; 25-23.
ARBITRI: Paccagnella di Roma e Scudiero di Latina.