Irene Ferraro carica il Savio: “A Milazzo non sarà facile”

Irene Ferraro nel corso del match fra Savio e Messina Volley

La conferma di Irene Ferraro è stata voluta in estate dal Savio per incrementare il tasso di esperienza di una squadra di chiara impronta giovanile. Una scelta, quella operata da dirigenti e tecnico, quanto mai indovinata, visto che in pochi nella rosa guidata da Giovanni Russo possono vantare una ampia conoscenza della categoria come la schiacciatrice messinese.

Irene Ferraro (Savio)

Irene Ferraro (Savio)

Al pari di Pilar e della Centorrino, Irene è inoltre una delle più grandi del gruppo, a lei tocca anche il compito di fare da guida in “campo” per le compagne più piccole. La sua presenza sul parquet in questo primo scorcio di stagione si è fatta sentire, sia come prestazioni che per rendimento anche se la condizione non è ancora quella ottimale, come la stessa Ferraro ammette nel corso di questa nostra conversazione.“Non mi sento ancora in piena condizione, qualche problema fisico mi ha un po’ frenata in questo avvio di campionato. Ma quando sei in campo non pensi a nulla, e io sto cercando di assicurare un valido apporto alla squadra. So che posso ancora migliorare e mi sto allenando per questo. La mia intenzione è quello di aiutare il Savio a raggiungere i suoi obiettivi”.

Una fase di Savio-Letojanni

Una fase della gara Savio-Letojanni

Le prestazioni di avvio di stagione hanno messo in evidenza la forza del gruppo, un concetto molto importante che Irene Ferraro sposa in pieno. “Ho potuto notare una crescita progressiva della squadra sotto il profilo del rendimento. Il gruppo è composto da atlete giovani, ma vedo in ognuna di loro molta voglia di lavorare per migliorarsi. Purtroppo in questa prima fase siamo state poco fortunate per quanto riguarda gli infortuni, ma grazie alla unione di squadra e alla valida gestione tecnica e tattica del mister, siamo state capaci di sopperire alle pesanti assenze delle nostre palleggiatrici”.

Una idea sul girone la schiacciatrice del Savio se l’è fatta dopo queste prime quattro giornate. “Vedo un girone ricco di insidie, dove anche le squadre di bassa classifica possono metterti in difficoltà. A mio avviso è un campionato avvincente, dove non ti puoi permettere di sottovalutare l’avversario ne avere cali di concentrazione se vuoi vincere”.

Il pensiero è però già rivolto al prossimo incontro che vedrà le gialloblu messinesi di scena al PalaValverde di Milazzo contro l’As Volley 96. “Ci attende una partita per nulla facile, conosco bene la Palestra: non è semplice giocarvi e poi le avversarie vorranno cercare di sfruttare il fattore campo. Bisogna affrontare la partita con molta testa e grinta”.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti