Betaland, intervento riuscito per Berzins. Recupero stilato in 5-6 mesi. Tre alternative sul mercato

Intervento Janis Berzins

La società Betaland Capo d’Orlando ha comunicato che l’atleta lettone Janis Berzins è stato sottoposto lunedì mattina ad un intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore e del legamento collaterale mediale. Il Professor Alessandro Lelli che ha eseguito l’intervento chirurgico presso l’ospedale privato “Villa Erbosa” di Bologna si è detto molto soddisfatto della riuscita dello stesso.

Berzins, dimesso martedì dalla clinica, svolgerà la prima fase di riabilitazione in Lettonia e si recherà nuovamente a Capo d’Orlando nei primi giorni del prossimo Gennaio per essere sottoposto a nuovi controlli strumentali e ultimare le terapie riabilitative. I tempi di recupero previsti sono quelli standard e riguardano un periodo non inferiore a 5-6 mesi.
Al cestista la società rivolge un forte abbraccio e l’augurio di una pronta guarigione, certa di rivederlo in campo più forte di prima.

Nel frattempo la Betaland vuole aggiungere in tempi rapidissimi un giocatore per sopperire all’emergenza infortuni. Lo stop prolungato di Sandro Nicevic e le 2-3 settimane ulteriori per recuperare Zoltan Perl (domenica contro Cremona dovrebbe invece tornare Drake Diener) inducono il team paladino a forzare i tempi del mercato, aprendo la ricerca di un rinforzo in ruoli diversi rispetto a quello di ala piccola dove ha perso Janis Berzins.

Nick Faust, uno degli obiettivi della Betaland

Nick Faust, uno degli obiettivi della Betaland

Sul perimetro si valutano Nick Faust (Entersport-Pressing), 23enne guardia-ala (1.98 m, 95 kg, Long Beach State ’16) in uscita dall’Ironi Nahariya in Israele dove ha viaggiato a 10.2ppg e 3.4rpg in 5 gare, e il nazionale polacco Karol Gruszecki (Limelight Hoops), 27enne guardia-ala (1.93 m, 91 kg, TexasArlington ’13) che può uscire dallo Stelmet Zielona Gora dove viaggia a 6.4ppg e 4.2rpg. L’alternativa potrebbe essere quella di varare un assetto fisico utilizzando Dominique Archie anche da ala piccola: in tal caso possibile un gettone di due mesi per Cedric Simmons (ASM Sports-SportLab Agency), il 30enne centro statunitense di passaporto bulgaro aggregato da 2 mesi a Capo d’Orlando per completare il percorso di recupero dall’infortunio al ginocchio sinistro del dicembre 2014 con la maglia di Brindisi.

Commenta su Facebook

commenti