Doppio incanto per il concerto Trotta-Kyrylova nell’ambito della rassegna “Settembre al Chiostro”

Grande successo per il terzo appuntamento della rassegna “Settembre al Chiostro” all’Arcivescovado che ha visto protagostiste il soprano Aurora Tirotta e la pianista Olga Kyrylova. L’evento è organizzato dall’Accademia Filarmonica di Messina e l’Associazione Bellini e, per l’appuntamento legato al duo sopra menzionato, a causa del maltempo è stato trasferito dal Chiostro alla Cappella del Palazzo, senza però sfiduciare l’interesse del pubblico che, invece, è stato conquistato dalla bravura delle splendide artiste.

Aurora Tirotta

Aurora Tirotta

Ad apprezzare infatti le doti del duo Trotta-Kyrylova sono stati sia gli amanti dell’opera lirica ma anche chi preferisce la canzone melodica d’amore e questo grazie alla selezione dei brani eseguiti: “Tu che di gel sei cinta” tratta dalla “Turandot” di Puccini, “Donde lieta uscì” del terzo atto de “La Bohème”, “Io son l’umile Ancella” dell’opera “Adriana Lecouvreur” di Cilea, “II – Les gars qui vont à la fete” da “Chansons Villageoises”. “Les Chemins de l’amour” e Valse chantée tirée de la pièce “Léocadia” de Jean Anouilh, “I’ te vurria vasà” di Di Capua, “Sogno” di Tosti, “Non ti scordar di me” di De Curtis ed infine la Tarantella napoletana con “Già la luna è in mezzo al mare”. All’interno di questa rassegna non è mancata l’esibizione da solista della musicista Kyrylova con l’Intermezzo tratto dall’opera “Manon Lescaut”. La grande performance delle due artiste ha reso possibile più di un bis con “O Sole mio”, in cui la Tirotta ha invitato il pubblico a cantare con lei, e con un delicato brano della tradizione francese. Domenica 28 settembre ci sarà l’ultimo appuntamento con “Settembre al Chiostro” con Rosaria Mastrosimone alla viola e Graziano Spinnato al violino che proporranno musiche di Bach, Mozart, Tartini, Morricone, Gershwin e Piazzola.

Commenta su Facebook

commenti