Impresa, lo Shedir Villafranca è in semifinale! Milano sconfitta 6-3

Lo Shedir Villafranca Beach Soccer è in semifinale di Coppa Italia. La grande impresa è riuscita. Cuore, carattere e voglia di non mollare mai, ma anche un importante passo avanti sotto il profilo della maturità, alla base del successo contro la corazzata Milano, superata nei quarti per 6-3. Dopo aver chiuso sotto il primo parziale sull’1-2, la squadra di Fabrizio Belluso è venuta fuori alla distanza, trascinata da Stankovic, Ott e Juninho, tutti autori di una doppietta a testa. Di Be Martins (due volte) e Leo le reti dei rossoneri. Un risultato prestigioso che consente al sodalizio del presidente Giacomo Picciolo di tornare tra le prime quattro della competizione che assegna la coccarda tricolore com’era avvenuto nel 2014.

La formazione schierata prima del via

La formazione schierata prima del via

La cronaca. L’avvio di gara è in salita per il Villafranca, colpito a freddo, già al 2’, dalla rovesciata di Be Martins. La squadra, però, non si scompone e al 5’ Campanella centra la traversa con una conclusione dalla distanza che stava per sorprendere Chiodi. Il portiere di Milano è attento anche sul tentativo di Juninho. L’1-1 arriva al 6’ sull’asse Juninho-Stankovic: l’elvetico, da posizione centrale, deposita in rete. I lombardi rimettono la testa avanti all’11’ ancora con Be Martins che batte all’angolino Caruso: è il 2-1. Il portiere si oppone quindi a mano aperta su Eudin, prima del finale di frazione. Nel secondo tempo Stankovic e Eudin si rendono pericolosi su piazzato, poi il Villafranca va ad un passo dal pareggio con la combinazione Venuti-Ietri-Bruno: il tiro del capitano accarezza il legno. Brividi, sull’altro fronte, per la traversa colta da Ceriani. La voglia della squadra di Belluso, abbinata alle giocate di qualità degli elementi più talentuosi, comincia a fare la differenza col passare dei minuti. Ott, al 9’, trasforma su rigore, ristabilendo la parità. Milano ritorna comunque in vantaggio subito dopo, quando Leo insacca sulla corta respinta di Inferrera. Solo un episodio, perché da lì in poi emerge la maggiore compattezza dei tirrenici che tatticamente e tecnicamente dimostrano di avere qualcosa in più degli avversari. Al 9’ Stankovic, direttamente alla ripresa del gioco, di rabbia trova il 3-3. L’altro svizzero, Ott, è scatenato e viene ancora fermato irregolarmente all’11’: rigore e rete del sorpasso. Sulle ali dell’entusiasmo Stankovic tenta la giocata da lontano e per poco non riesce a beffare il portiere avversario. Al 4’ del terzo tempo Juninho timbra il cartellino, con la sfera che rimbalza a terra prima di insaccarsi alle spalle di Chiodi. E’ il gol del 5-3, quello della sicurezza. Inferrera risponde bene facendosi trovare pronto in un paio di circostanze, Milano è quasi al tappeto. Il Villafranca, infatti, potrebbe anche incrementare il bottino. Ott fallisce un rigore e poi coglie un palo, su assist di Stankovic, da posizione defilata. Il sigillo del definitivo 6-3 giunge al 12’, proprio allo scadere, ancora ad opera di Juninho. Il passaggio di turno è conquistato ed è festa grande per l’impresa compiuta. Lo Shedir Villafranca accede in semifinale di Coppa Italia, dove affronterà Viareggio, fresco di conquista dell’Euro Winners Cup. I toscani hanno piegato nei quarti per 3-2 i padroni di casa del Catania. L’appuntamento è fissato alle 19.30 di domani (sabato 4 giugno) per una semifinale di assoluto livello. Un’altra grande sfida attende la formazione di Belluso che sogna adesso di centrare un traguardo storico.

Stankovic e Juninho sul pallone

Stankovic e Juninho sul pallone

Il tabellino. MILANO-VILLAFRANCA 3-6 (2-1; 1-3; 0-2)

Milano: Chiodi, Campolongo, Eudin, Grassi, Maiorano, Ceriani, Be Martins, Leo Martins, Mancuso, Agosta, Condorelli. All: Cataldo

Villafranca: Caruso, Zingales, Aiello, Campanella, Fazio, Juninho, Stankovic, Ott, Venuti, Inferrera, Bruno, Ietri. All: Belluso

Arbitri: Bottalico e Pavone

Reti: 2’ pt Be Martins (M), 6’ pt Stankovic (V), 11’pt Be Martins (M); 9’st Ott (V), 9’st Leo (M), 9’st Stankovic (V), 11’st rig. Ott (V); 4’tt Juninho (V), 12’tt Juninho (V)

Ammoniti: Maiorano (M), Fazio (V), Campolongo (M)

Commenta su Facebook

commenti