Impresa Castanea a S. Agata con un superlativo Carpinteri. Firmato il pivot Bianchi

Gioia Castanea

Domenica 26 Febbraio è andata in scena al Pala Mangano di Sant’Agata la gara, scontro al vertice nel Campionato di Promozione Maschile Regionale, tra Sporting Sant’Agata e Castanea Basket.

La gara vede lo Sporting reduce da una sconfitta da parte del Tartarughino Capo D’orlando, mentre il Castanea viene da una serie di vittorie che dura da due mesi, è imbattuta nel 2017, forte anche degli ultimi arrivi, Gugliotta e l’ultimo arrivo di Pietro Bianchi, Pivot dalla grande storia, esperienza e qualità.

Da registrare, purtroppo, l’infortunio ad una caviglia di Lucchesi nel riscaldamento, la società ha rivolto in bocca al lupo al ragazzo per una pronta guarigione.

Il primo quarto si vive in assoluto equilibrio, ai canestri di Carpinteri S. (38 punti) e Gugliotta (7), per i Viola, rispondono Valenti e Urso (12 punti), per Bianchi, partita da subito dura soprattutto sotto il canestro dove i lunghi iniziano una vera e propria battaglia su ogni rimbalzo  e da ambo i lati.

Stessa identica storia anche nel secondo quarto, si assiste ad un continuo capovolgimento di risultato, mentre tanti sono i falli che vanno a registrarsi, e che comprometteranno più in avanti le scelte dei due Coach.

Palla a due S. Agata-Castanea

Al rientro dall’intervallo lungo entrambe le squadre tornano sul parquet con la stessa grinta e voglia di vincere, arriva il primo breck da parte del Castanea, i tiri dalla lunga distanza del “Ghiaccio” e due recuperi fanno registrare una
distanza di 11 punti, arriva la sospensione per lo Sporting. I ragazzi di Fiasconaro rientrano in campo e la scossa produce subito la reazione, il Sant’Agata rientra subito del divario grazie alla precisione al tiro libero di Urso e Strati, il Castanea invece paga l’imprecisione al tiro libero.

Il quarto periodo decide la gara, ennesimo tentativo di allungo Viola, arrivano le cannonate dalla lunga distanza, Carpinteri
A. (10 punti), fa partire dalle sue mani il famoso “Tiro Ignorante”, rimessa laterale e tripla. Nell’azione successiva arriva l’altra bomba che decide la gara, spara il Capitano Frisone (5 punti) che mette la parola fine ad una gara che da li in poi si giocherà solo sul tiro libero con una girandola di falli sistematici.

Un plauso ad entrambe le Società, hanno dato spettacolo, di fronte ad un ottimo pubblico che ha dimostrato di gradire applaudendo e tifando, in campo le squadre hanno dato vita ad una vera e propria battaglia senza risparmiarsi, sotto i canestri con i lunghi a fare a spallate, Mondello, Urso e Valente da una parte Gugliotta, Andronaco, Frisone e Bianchi per il Castanea, una partita fisica ma molto leale.

Grande la soddisfazione per lo staff tecnico viola, il lavoro inizia a pagare, la squadra inizia a giocare con grinta e gestisce le
situazioni di tensione con grande responsabilità e concentrazione, per dimostrare il proprio valore si è scelto il campo più difficile, quello della prima in classifica. Vince con merito il Castanea al Pala Mangano dimostrando di trovare finalmente maturità in un gruppo giovane. Era chiamata al successo la squadra messinese per dare continuità, per crescere e riaprire il campionato ma la cosa più importante per i ragazzi del Castanea Basket era la dedica della partita ad un amico, Nino, che sta vivendo un momento difficile e combattendo la gara più importante.

Cabina di regia Castanea

Sporting Sant’Agata Vs Castanea Basket 2010 49-62

Parziali: 16-18; 26-26; 38-41; 49-62

Sporting: Cipriano 10, Pizzuto, Ferruccio, Urso 12, Macrì 3, Mondello 1, Strati 8, Sindoni 9, Fiasconaro F., Fiasconaro L. 3, Valente 3. All. Fiasconaro

Castanea Basket: Lucchesi, Carpinteri A. 10, Carpinteri S. 38, Russo, Bonanno, Greco, Bianchi 2, Andronico, Gugliotta 7, Frisone 5, Cucinotta. All. Frisenda/Ardizzone

Arbitri: Incamicia – Greco (Palermo)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com