Il Trofeo dei Castelli Peloritani volano per il rilancio turistico del territorio

Trofeo dei Castelli PeloritaniTrofeo dei Castelli PeloritaniAlcune auto storiche che hanno partecipato al Trofeo dei Castelli Peloritani

Riscuote forti consensi il Trofeo dei Castelli Peloritani, gara di regolarità turistica che si è svolta sul territorio messinese con successo ma soprattutto un’evento culturale di ottimo livello. Hanno prevalso tra i partecipanti e gli addetti ai lavori lo stupore per i paesaggi incontaminati e l’arricchimento culturale legato alla visita degli antichi manieri.

Trofeo dei Castelli Peloritani

Foto di gruppo dei partecipanti al Trofeo dei Castelli Peloritani

A sottolineare la valenza artistica della manifestazione Maria Grazia Bisazza, presidente di Top Competition, che ha organizzato l’evento: “È motivo di grande appagamento professionale l’aver ideato e messo in atto questa manifestazione, che ritengo possa essere la prima di una serie rivolta a valorizzare il binomio tra passione motoristica e le bellezze del territorio”. 

Per quanto riguarda l’aspetto agonistico della competizione, l’equipaggio composto da Piero Lombardo e Giuseppe Trimarchi su Fiat 131 ha primeggiato tra le vetture d’epoca davanti a Giuseppe Di Stefano e Sergio Nolla su MiniMinor Cooper, terza piazza per Luigi e Giovanni Marino su Autobianchi A 112. Tra le vetture moderne il successo è appannaggio di Sebastiano Feudale e Maria Teresa Grillo su Hyundai S – Coupe che hanno preceduto Roberto e Luca Patti su Porsche 911 e Francesco Gentiluomo e Andrea Di Stefano su Porsche Carrera 4.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva