Il Sindaco Materia sostiene Barcellona. Apertura significativa per l’A2. Bonina: “Corsa contro il tempo”

Si è chiuso in direzione positiva il confronto tenutosi mercoledì mattina al Palazzo Longano di Barcellona tra il primo cittadino Roberto Materia, l’assessore allo sport del comune igeano Angelo Coppolino, il vicesindaco Filippo Sottile e col presidente Immacolato Bonina. Il tavolo tecnico è stato convocato  in relazione alla difficile situazione economica vissuta dal Basket Barcellona ad un solo giorno dalla chiusura delle iscrizioni. Il primo cittadino ha spiegato che tutte le forze andranno ora rivolte al sostegno della massima realtà sportiva della città e, in tal senso, di aver già intercettato nuove forze imprenditoriali che andranno a sostenere l’attuale società che da sola non può far fronte agli ingenti impegni economici della serie A2, una categoria che nobilità l’intera città. Sostegno fattivo anche come disponibilità del PalAlberti, impianto di proprietà dell’Amministrazione igeana che andrà in gestione alla società, considerato il rapporto costi-benefici. Il socio di maggioranza ha spiegato nel corso della conferenza che l’iscrizione al secondo campionato nazionale sarà garantita in primis per i tifosi e per la vicinanza dimostrata dal Sindaco nonostante l’ingente esborso economico che ciò comporterà, sottolineando che almeno metà della cifra complessiva dovrà arrivare da forze imprenditoriali nuove. Bisognerà però attendere buone notizie da Roma, sede della Federazione perchè giovedì a mezzogiorno scade l’ultimo giorno per presentare gli incartamenti utili per ottenere il lasciapassare per l’iscrizione. Bonina ha ribadito che si potrà partire solamente se tutte le condizioni prospettate dal Sindaco Materia si concretizzeranno, con ingressi in società e lo stanziamento di un budget sufficiente alla disputa del nuovo torneo, viceversa se i nuovi imprenditori per qualsiasi ragione non potranno garantire i propri impegni e tutte le condizioni non permetteranno una ripartenza, lo stesso presidente non sarà nelle condizioni di onorare le scadenze future come già ribadito un anno fa.

Il presidnete del Basket Barcellona Immacolato Bonina in conferenza

Il presidnete del Basket Barcellona Immacolato Bonina in conferenza

Nell’ultima stagione Bonina è infatti rimasto defilato rispetto alle gestioni passate, delegando potere di manovra a dirigenti a lui vicini e le tribolazioni non sono di certo mancate per tutto il corso del campionato. Adesso confermando la sua disponibilità ha incoraggiato nuovi soggetti, già individuati dal primo cittadino, ad affiancarlo altrimenti l’iscrizione sarà stata l’ultimo step della sua gestione.
Queste le cifre che servono al Basket Barcellona come sostenuto da Bonina: “Per l’iter dell’scrizione serve una cifra attorno a 150.000 euro, per il budget della stagione 900.000 euro di cui la metà devono provenire da forze esterne”.
In chiusura l’Amministrazione ha tranquillizzato i tifosi giallorossi amanti della palla a spicchi, ribadendo la propria volontà nel dare vita ad un nuovo corso del basket a Barcellona con l’impegno a veicolare le nuove risorse già individuate e consolidare l’assetto societario, dando uno sguardo al recente passato ma con nuovo spirito propositivo. Di certo bisognerà attendere solo poche ore per conoscere se il Basket Barcellona supererà i controlli economici della ComTec e potrà regolarmente partire con la programmazione del nuovo campionato.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva