Il Savio sa anche soffrire: battuta la Juvenilia Catania

Miranda Pilar
Miranda Pilar

Miranda Pilar in azione

Il Savio coglie tra le mura amiche del PalaJuvara la quarta vittoria in campionato, aggiungendo alla classifica tre punti importanti per il proseguo della stagione. In un campionato che si sta confermando livellato, dove non esistono partite dall’esito scontato in partenza, le ragazze del tecnico Giovanni Russo battono la Juvenilia per 3 a 1.

Non è stata tuttavia una vittoria facile da ottenere per la compagine messinese che si è trovata di fronte un avversario altrettanto motivato, in possesso di una buona organizzazione e un servizio veramente non facile da ricevere. Ed è stato proprio ben sfruttando il fondamentale della battuta che la squadra etnea ha creato i maggiori grattacapi all’avversario, vincendo il primo set e mantenendosi nel vivo del gioco per metà del secondo. Nel momento di maggiore difficoltà, le atlete di mister Russo non si sono disunite e con pazienza, sfruttando anche la spinta positiva generata da un paio di cambi operati dal tecnico, incominciavano a macinare il loro gioco. Nel terzo e quarto parziale il Savio ha ben gestito l’inerzia del match sin dalle prime fasi, mantenendo alto il livello di concentrazione.

L'ingresso in campo

L’ingresso in campo delle ragazze del Savio

Lo schieramento di partenza di mister Russo vede Anastasi in regia con Ferraro opposto, Pilar Miranda e Chiofalo attaccanti di banda con la coppia Bitto-Vasi al centro e Nadia Bonfiglio nel ruolo di libero. Nel corso del match sono stati operati diversi cambi, con il tecnico di S. Agata di Militello che ha sfruttato l’incontro per provare sul campo le condizioni di tutti gli elementi della rosa, ricevendo le risposte positive che si aspettava. Il primo set ha visto il Savio portarsi avanti di qualche punto, nonostante la tenace opposizione della Juvenilia. Le atlete in maglia gialloblu vanno allargando la forbice fino al + 5 del 20 a 15. Il set sembra ormai segnato ma sul più bello un indovinato turno al servizio delle ospiti da il via a un break consistente che di fatto sposta gli equilibri. La Juvenilia prende fiducia, annulla il gap e si aggiudica il set con il punteggio di 23-25. Il secondo sembra nella fase d’avvio ricalcare la parte conclusiva del precedente, con Sardo e compagne che fanno danni al servizio involandosi subito sull’8 a 1. Mister Russo corre ai ripari e con gli innesti di Centorrino al posto di Chiofalo e di Leandri in regia cambia l’assetto di gioco della squadra. Il Savio trova più sicurezza in campo, incomincia a sviluppare la sua pallavolo rosicchiando gradualmente lo svantaggio fino al raggiungere la parità a 13. Nella seconda parte del set esce fuori il tasso qualitativo superiore della squadra di casa che allunga il passo e con il punteggio di 25 a 19 riporta in perfetto equilibrio l’incontro. Il terzo e quarto parziale vedono capitan Centorrino e compagne ben controllare le varie situazioni di gioco, scavando subito il break che poi gestivano con una certa padronanza fino al termine. Nel corso del quarto set il tecnico operava gli innesti al centro di Scimone e Sicari. Quest’ultima metteva la sua firma sul punto conclusivo del match.

“Sapevamo – è la disamina dell’allenatore Giovanni Russo – che la Pgs Juvenilia ha il suo punto di forza nel servizio che sa ben sfruttare. Purtroppo soprattutto nei primi due set si è sofferto nel trovare le misure in ricezione alla loro battuta. Nel momento più difficile però le ragazze non si sono disunite e hanno saputo rimettere in piedi un incontro che poteva prendere una piega sfavorevole. In una situazione delicata che ti vede perdere un primo set che stavi conducendo con un buon margine e in apertura del successivo subisci un break di 8 a 1, non so quante squadre avrebbero saputo reagire come invece ha fatto la nostra. Le ragazze hanno iniziato a difendere a giocare come sono in grado di fare tanto che il terzo e il quarto ci hanno visto ben gestire l’inerzia del match dall’inizio alla fine”. Importanti per il tecnico sono anche le risposte arrivate dalla panchina. “Ho fatto giocare tutti gli elementi della rosa anche se non come avrei voluto fare alla vigilia. Mi consola che le ragazze, anche se con minutaggi diversi, hanno risposte in maniera positiva a conferma di quanto siano compatto oltre che completo questo gruppo”.

SAVIO MESSINA – PGS JUVENILIA CT 3-1 (Set: 23-25; 25-19; 25-14; 25-18)

SAVIO MESSINA: Anastasi, Scimone, Vasi, Ferraro, Sicari, Bitto, Miranda, Chiofalo, Centorrino (cap), Bonfiglio (L), Leandri, De Francesco. All. Giovanni Russo

JUVENILIA CT: Chiarenza, Restivo, Sardo (cap), Coco (L1), Nicolosi (L2), Morfino, Giordano, Zappalà, Di Benedetto, Anastasi, Tracina, Seminara (L), Di Pietro. All. Vitello

Arbitri: Antonella Castiglia e Giovanni Perdichizzi

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti