Il Sant’Agata espugna Aversa e sale al quarto posto. Napoli, gol e candeline

Sant'AgataPer Gianluca Napoli gol partita nel giorno del compleanno

Pesante vittoria quella ottenuta dal Città di Sant’Agata sul terreno del Real Aversa, grazie alla rete messa a segno nei minuti finali da Gianluca Napoli, che festeggia come meglio non potrebbe il suo compleanno. Match tiratissimo e già al 14′ il Sant’Agata potrebbe passare in vantaggio ma la conclusione di Calafiore dal limite si stampa contro il palo. La replica locale è affidata a Boemio che – servito da Cavallo – da buona posizione calcia sul fondo.

Sant'Agata

Calafiore è sempre tra gli elementi più ispirati

Poco prima del riposo, padroni di casa ancora pericolosi con Strianese ma Curtosi sventa tutto con un pregevole intervento. Nella ripresa i tecnici buttano nella mischia forze fresche ma il risultato sembra non schiodarsi neppure quando il Real Aversa resta in dieci uomini per l’espulsione di Bonfini. All’89’ però arriva il gol vittoria su calcio d’angolo di Squillace, colpo di testa di Calafiore e strepitoso intervento di Mariano. Sulla palla vagante si fionda Napoli, che realizza.

“Grandissima prestazione, in un campo difficile, contro un avversario molto ostico. Con questo successo archiviamo nel migliore dei modi lo scivolone interno di domenica scorsa e guardiamo ancora con più ottimismo al prossimo futuro”, ha commentato il direttore sportivo Ettore Meli. Alle spalle dell’irraggiungibile Catania, a -12, c’è il Lamezia a quota 36. Il Locri è a 34, il Sant’Agata sale al quarto posto a pari merito con il Licata a 32, sopravanzando la Vibonese.

Sant'Agata

Curtosi si conferma un portiere in grande crescita

“Complimenti alla squadra per come ha interpretato la partita, venivamo da una bruciante sconfitta immeritata ma questo meraviglioso gruppo mi ha dato le risposte che mi aspettavo. Abbiamo compiuto un altro step di crescita, perché siamo stati bravi nel quarto d’ora finale della prima frazione a saper reggere bene il miglior momento di pressione dei padroni di casa”, ha aggiunto mister Leo Vanzetto.

Il tecnico ha anche analizzato alcune chiavi tattiche: “Nella ripresa con l’inserimento di Scolaro a metà campo e lo spostamento in avanti di Calafiore abbiamo ritrovato dinamismo e profondità. Ciò ci ha consentito di tornare in Sicilia con i tre punti e vedere ancora più da vicino quello che è il nostro traguardo. Guai però ad abbassare la guardia: per due giorni ci godiamo questa vittoria, ma da martedì subito testa al Santa Maria Cilento, squadra importante che sta risalendo in classifica”.

Autori

+ posts