Il Sant’Agata decolla sulle ali di capitan Cicirello: 2-0 alla Sancataldese

Città di Sant'AgataL'undici titolare del Città di Sant'Agata (foto Marta Ignazzitto)

Il Città di Sant’Agata supera per 2 a 0 la Sancataldese e bissa il successo di domenica scorsa ottenuto a Cittanova. Mattatore della giornata il capitano Giorgio Cicirello, autore di due splendidi gol di testa. La squadra di Giampà ha nuovamente espresso un ottimo gioco, sia in fase propositiva ma anche sotto il profilo dell’interdizione. Un discorso a parte lo merita la fase difensiva: basti pensare che Cannizzaro si è dovuto limitare a svolgere lavoro di routine.

Sant'Agata

Per il Sant’Agata è il secondo successo consecutivo (foto Ignazzitto)

In avvio, dopo una conclusione di Manfrè deviata sul fondo, è subito il Sant’Agata a prendere in mano le redini del gioco. Al 14’ sugli sviluppi di un corner episodio da moviola. Catalano calcia a rientrare, al portiere sfugge il pallone dalle mani e quando lo riprende secondo i giocatori santagatesi la palla aveva già varcato la linea bianca. Il direttore di gara d’intesa con l’assistente lascia continuare.

Al 20’ i padroni di casa fanno le prove generali del gol con il colpo di testa di Cicirello che termina alto. Il capitano biancoazzurro si rifà poco dopo quando devia in rete un corner al bacio di Catalano. I padroni di casa potrebbero raddoppiare al 33’ quando ancora Cicirello ci prova da lontano con il pallone che sorvola di poco la traversa. Il capitano però non ha il tempo di rammaricarsi essendo che cinque minuti più tardi arriva il raddoppio.

Sant'Agata

Cicirello in azione contro la Sancataldese

Perfetto cross di Faella e perfetta incornata ancora di Cicirello che fissa il parziale sul 2-0. Sul finire di prima frazione tornano a farsi rivedere dalla parte di Cannizzaro gli ospiti con il colpo di testa di Neri che termina alto. Nella ripresa il valzer dei cambi. La squadra di mister Settineri cerca di riaprire la partita ma va a sbattere contro un muro. Brugaletta e compagni sono pressoché perfetti, chiudono tutti i varchi e concedono solo qualche mischia in area. Cannizzaro non rischia mai, anzi sul finire di partita è il subentrato Sansone che viene graziato da Cipolla che conclude al lato una perfetta ripartenza.

The following two tabs change content below.