Il San Matteo passa con autorità a Catania, mantiene l’imbattibilità stagionale e manda un chiaro messaggio alle avversarie

Mariana Kramer, mvp del match con 18 punti
L'organico della Lazur Catania

L’organico della Lazur Catania

Secondo successo consecutivo in trasferta, il terzo stagionale. Sono questi i numeri del San Matteo Messina di coach Musolino nel campionato di serie B Femminile. Al PalArcidiacono di Catania le ragazze biancorosse hanno confermato di attraversare un ottimo momento di forma al cospetto di una squadra imbottita di giovani under 17 e vincono la sfida grazie ad un secondo tempo sontuoso (parziale di 29-42). Le atlete di casa di coach Catanzaro giocano alla pari per tre quarti di partita gettando sul campo cuore e grinta, ma alla fine la pivot sudamericana Mariana Kramer fa la differenza, portando a casa un bottino personale di 18 punti e garantendo alla propria compagine il successo finale per 74-55.

Onugha (San Matteo) in palleggio

Onugha (San Matteo) in palleggio

Dopo il minuto di raccoglimento per ricordare le vittime dell’alluvione che ha colpito la Sardegna nei giorni scorsi, coach Catanzaro schiera come starting five Manganaro, Bruni, Giuliana Licciardello, Carbone e Hristova: le ragazze catanesi tengono testa alle più quotate avversarie con una buona difesa a zona che limita le giocate di Kramer e con una pimpante Carbone in attacco. Il secondo tempo scivola sulla stessa falsariga del primo, mettendo in evidenza le giocate di Messina e di Spata e la crescente condizione di Hristova; si va all’intervallo lungo con la Lazùr sotto di sei punti (32-26 per le ospiti). Al rientro dagli spogliatoi in casa peloritana Kramer mette il turbo, cala l’attenzione difensiva delle catanesi e le ragazze di coach Musolino scavano il solco decisivo con un break di 15-23 che segna lo strappo definitivo alla gara.

Il tecnico Antonio Musolino dà indicazioni alla squadra

Il tecnico Antonio Musolino dà indicazioni alla squadra

A nulla vale l’orgoglio della formazione di casa che disputa l’ultimo tempino con il quintetto under 17. Anche in casa peloritana trovano maggiore spazio le atlete più giovani che faranno esperienza in vista degli impegni futuri. Da segnalare tra le file della Lazur il positivo esordio della ragusana Guastella. Questo il commento a fine partita del tecnico peloritano: “Con questa vittoria rimaniamo primi in classifica, in solitario e a punteggio pieno, ma la partita di oggi doveva essere chiusa prima, non puó bastare un discreto terzo quarto per essere pienamente soddisfatti. Buone le prove di alcune giovani e della solita Kramer autrice di 18 punti e miglior realizzatrice dell’incontro. Adesso si torna in palestra per continuare il lavoro e colmare qualche lacuna in vista dell’impegnativo derby di domenica prossima in programma al PalaRussello con la Rescifina, vittoriosa nell’ultimo turno sulla Stella Palermo”.

Lazùr – San Matteo Messina 55-74
Parziali: 8-13; 26-32; 39-57; 55-74.
Lazur Catania: Spata 7, Miceli 6, Manganaro 6, Licciardello G., Licciardello C., Bruni 1, Hristova 12, Messina 9, Carbone 7, Tropea, De Lucia 3, Guastella 4
S. Matteo Messina: Kramer 18, Onugha 9, Retto 6, Dominguez 6, Certomà 10, Polizzi 3, Grillo 6, Ingrassia 6, Cosenza 5, Rabe, Cascio 5.
Arbitri: Perrone e Puglisi di Catania

Mariana Kramer, mvp del match con 18 punti

Mariana Kramer, mvp del match con 18 punti

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com