Il San Matteo cede in casa alla Rainbow Viagrande. Infortunio a Raffaele

San Matteo MessinaManuela Raffaele ha dovuto lasciare il campo per infortunio (foto Giovanni Chillemi)

Il San Matteo Messina perde in casa al cospetto della Rainbow Viagrande ma il risultato non le rende giustizia. Eccessivo, infatti, è il divario di 22 punti registrato al suono della sirena finale. Le locali hanno a lungo tenuto il campo contro le quotate catanesi, trascinate dal dinamismo di Raffaele e dal grande cuore di Certomà. Le basse percentuali al tiro e l’infortunio occorso proprio a Raffaele nel secondo periodo, che ne ha determinato l’uscita definitiva dal campo prima dell’intervallo lungo, sono state però determinanti in negativo per il San Matteo.

San Matteo Messina

Karolina Julia Michalik gestisce un possesso foto Giovanni Chillemi)

Mentre nei primi tre periodi, ad ogni allungo delle ospiti, le biancorosse di casa sono sempre riuscite a recuperare, nel quarto parziale, complice la stanchezza fisica e soprattutto mentale, hanno ceduto il passo, consentendo alle etnee di allungare in modo decisivo. Miglior realizzatrice per il San Matteo ancora una volta la veterana Certomà. Positiva anche la prestazione, fino al momento dell’infortunio, di Raffaele. Per le ospiti decisivo l’apporto dell’asse ucraino composto da Ivanyuk, Katerhyncyk, Semenchuk e Rostotska. Il San Matteo proverà a rifarsi rendendo visita al Gonzaga Palermo: la sfida è in programma sabato prossimo.

Soddisfatto intanto il tecnico ospite Ninni Gebbia: “Partita difficile, come da pronostico. Abbiamo iniziato bene, attaccando la difesa individuale. Poi loro hanno cambiato, creandoci qualche problema e restando in gara per trenta minuti. Dopo la difesa è stata più efficace, abbiamo finalizzato qualche contropiede e siamo stati più precisi dalla distanza, creando un solco molto ampio. Forse il gap di 20 punti è eccessivamente severo nei confronti delle nostre rivali. Ovviamente siamo contenti di aver vinto in trasferta, su un campo difficile, con una squadra che è una di quelle che punta alla zona alta della classifica. Questo successo ci dà ulteriore fiducia”. 

San Matteo Messina

La formazione del San Matteo (foto Giovanni Chillemi)

San Matteo Messina-Rainbow Viagrande 46-68
Parziali: 10-16, 12-14, 15-12, 9-26.
San Matteo Messina: Michalik 6, D’Amico, Scardino, Ingrassia 1, Certomà 19, Polizzi 6, Grillo 2, Raffaele 7, Cascio 1, Cosenza, Venzhyk 4. All. Romeo. Ass. Bonaccorsi e Scandurra.
Rainbow Viagrande: Del Bosco 7, Semenchuk 12, Spampinato, Katerynchyk 23, Giacobbe, Bosio 2, Scalia, Rostotska 11, Ivaniuk 13. All. Gebbia. Ass. Seino Barbon.
Primo arbitro: Luca Beccore (Messina).
Secondo arbitro: Matteo Gazzara (Messina).
Segnapunti: Simona Foti. 24 secondi: Angela Maria Pantè.

+ posts
+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma