Il Pistunina supera in scioltezza il Riviera che vede lo spettro della retrocessione

Il rigore con cui Ingemi porta in vantaggio il Pistunina (scatto di R.S.)
Il rigore con cui Ingemi porta in vantaggio il Pistunina (scatto di R.S.)

Il rigore con cui Ingemi porta in vantaggio il Pistunina (scatto di R.S.)

Tutto secondo pronostico sul polveroso rettangolo del “Nicola Bonanno” dove il Pistunina, senza neanche forzare, impone la propria caratura superiore rispetto al Riviera che vede ormai dietro l’angolo lo spettro della possibile retrocessione in Prima Categoria. Si attende, a tal proposito, l’esito della sfida di domani tra Castelbuono 1975 e Fiumefreddese. Di contro invece i rossoneri di Miano si rafforzano in quinta posizione, sebbene questo piazzamento valga solo per il prestigio e non per i play-off, da cui sono stati tagliati fuori la scorsa settimana a causa dei loro 17 punti di ritardo dal secondo posto.

Il Pistunina ipoteca il proprio successo giù nella prima frazione, con un secco uno-due nell’arco di due minuti: al 17’ sugli sviluppi di un approssimativo disimpegno di Affè, Marco Morabito stende Ghartey in piena area rivierasca. E’ rigore (con ammonizione per l’autore del fallo), trasformato da Ciccio Ingemi che spiazza Sanfilippo (0-1). Al 19’ secondo corner della giornata per il Pistunina: lo batte Nino De Maria il quale, dalla bandierina di sinistra, pesca tutto solo al limite dell’area Mario Foresta il quale ha tutto il tempo, e la più assoluta libertà, di coordinarsi e battere al volo di destro nell’angolo basso alla destra dell’estremo difensore di casa (0-2).

Al 26’ si registra la prima apparizione offensiva per la squadra locale, ma Filippo Mangraviti dal limite batte nettamente oltre la traversa. Al 36’ invece Davide Arena rinvia la sfera sui piedi di Ghartey, la cui pronta girata viene ribattuta in tuffo da Sanfilippo. Al 44’ Pistunina ancora pericoloso con Enrico Durante la cui conclusione dai quindici metri termina di poco a lato.

La punizione calciata da Lavecchia al 7' del secondotempo (scatto di R.S.)

La punizione calciata da Lavecchia al 7′ del secondotempo (scatto di R.S.)

In avvio di ripresa il mister locale Tomarchio sostituisce Affè con Davide Cortellino, schierato da trequartista, facendo scalare Anthony Lo Surdo nella posizione di terzino sinistro. Dopo 3’ si fa vivo Minissale, la cui conclusione va fuori misura. Al 7’ nuovo timido tentativo del Riviera, stavolta da fermo, ma Lavecchia non inquadra la porta avversaria.

Al 14’, stavolta dalla trequarti, Minissale imbecca in corridoio Prezioso Ghartey che in uscita “fredda” Sanfilippo (0-3). Per il bomber classe ’94 si tratta dell’ottavo gol in campionato, che sommato ai cinque in Coppa Italia gli fa raggiungere totale complessivo di 13 marcature personali. A questo punto il Pistunina, che aveva mantenuto a lungo il possesso palla, tira un po’ i remi in barca. E così al 26’ il romeno Dragos Vlad, ex di turno subentrato otto minuti prima, elude il portiere avversario Paolo Di Pietro servendo Andrea Arena che da mezzo metro “ciabatta” incredibilmente alle stelle.

Lo stesso attaccante rivierasco si riscatta parzialmente al 37’, quando si fa stendere in area avversaria da Carlos Espinosa. E’ rigore, il secondo della giornata, ma stavolta a favore dei padroni di casa: dagli undici metri tocca a Marco Lavecchia accorciare leggermente le distanze (1-3)

Al 45’ serie di spintoni tra Marco Morabito e il neoentrato Raimondo Mortelliti: l’arbitro ammonisce entrambi ma per il difensore del Riviera si tratta del secondo giallo, che gli costa quindi l’espulsione.

Il capitano Nino De Maria, perfettamente ristabilito (scatto di R.S.)

Il capitano Nino De Maria, perfettamente ristabilito (scatto di R.S.)

Quasi allo scadere del quarto e ultimo minuto di recupero, Minissale calcia addosso a Sanfilippo la palla del possibile quarto gol ospite. Subito dopo arriva il triplice fischio di Gugliandolo (buona la sua direzione, al pari degli assistenti Russo e Totaro, tutti e tre della sezione AIA di Messina).

RIVIERA – PISTUNINA 1-3

RIVIERA: Sanfilippo, Panetta, Affè (1’st Cortellino), Manciagli (14’st Salpietro G.), Arena D., Morabito M., Lavecchia, Molonìa P., Mangraviti (18’st Vlad), Lo Surdo, Arena A. All. Tomarchio.

PISTUNINA: Di Pietro P., Espinosa, Campo (26’st De Grazia), Foresta, Angrisani, De Maria, Ghartey P. (36’st Mortelliti), Durante, Minissale, Ingemi, Angerame (4’st Saccà). All. Miano.

ARBITRO: Gugliandolo di Messina (Assistenti Russo e Totaro di Messina).

RETI: 17’pt Ingemi (rig.), 19’pt Foresta, 14’st Ghartey P., 37’st Lavecchia (rig.)

NOTE: espulso al 45’st Morabito M. (somma di ammonizioni). Corner 2-1 per il Pistunina. Recuperi 0’ e 4’.

Commenta su Facebook

commenti