Il Minibasket Milazzo cade sul difficile parquet di Marsala

Marsala-MilazzoMarsala-Minibasket Milazzo

Il Minibasket Milazzo si presenta in quel di Marsala con delle assenze importanti, in primis il play capocannoniere Paride Spanò, gli under Marchetta, Crisafulli e Barbera. La Nuova Pallacanestro Marsala deve provare ad invertire la differenza punti dell’andata (82-65) ed ha dimostrato di essere quasi proibitivo vincere a Marsala. Assente Perrone per i locali, mentre fa il suo debutto il tiratore Genovese, il quale ha disputato la prima parte della stagione in quel di Alcamo (C Silver). Attualmente i marsalesi occupano il terzo posto della graduatoria e si trovano a -4 dai mamertini, che a loro volta proveranno ad ottenere il secondo posto matematico.

Cronaca:
Marsala parte subito forte con 4-0 iniziale dopo il primo minuto di gioco, dopo i milazzesi rispondono con il Capitano Christian Italiano risponde prendendosi la squadra nelle proprie spalle e realizzando 10 punti nel primo quarto. Il primo parziale termina 20-14, con uno 0/8 da 3 punti per i milazzesi e Marsala che al contrario realizza e gioca fluidamente, Gentile sugli scudi. Il secondo parziale si apre sul segno della continuità dall’arco e Milazzo realizza le prime triple con Brzica e Toto.

Palla a due

Palla a due

Il secondo parziale si chiude con un -11 per i Milazzesi. Un attacco poco fluido che non riesce a trovare continuità, pochi sprazzi di gioco e poca circolazione di palla insieme ad una difesa che ha subito molto il tiro da 3 dei locali e molti rimbalzi in attacco nati da tagliafuori non effettuati ed uno spaziamento mal gestito. Nel terzo quarto c’è una riscossa con Milazzo che arriva fino al -9, momento in cui in campo c’erano presenti Maimone e Gitto entrambi a segno con 5 punti ed una tripla cada uno. Il quarto quarto si apre sul segno della differenza canestri, i locali segnano con Frisella, Pizzo e Gentile mentre il giovane Tongue dimostra ottime doti nel ball handling. Da sottolineare la situazione falli per le squadre, con l’incontro che si terminerà con 13 falli di squadra totali fischiati ai locali e ben 26 agli ospiti con Italiano, Otersons e Toto costretti ad uscire per 5 falli. Si dimostrerà fondamentale nell’ultimo minuto di gioco dove si è giocati sempre vicino alla soglia dei 17 punti di differenza dell’andata.

Purtroppo si è persa anche la differenza canestri, la quale avrebbe garantito il secondo posto nei playoff e conseguentemente il fattore campo, sicuramente l’arbitraggio, la situazione falli, le brutte percentuali al tiro e le assenze importanti hanno influito sul risultato ma non c’è tempo di fornire alibi, adesso i milazzesi dovranno preparare al meglio le ultime due partite contro Basket Cefalù e Svincolati Milazzo. In questo campionato eccetto il primo posto ormai blindato dagli Svincolati, può ancora succedere di tutto, sarà una corsa a 4 per i tre posti rimasti, oltre ai mamertini anche la Nuova Pallacanestro Marsala, la Zannella Basket Cefalù, la Nuova Pallacanestro Messina ed il Cus Palermo sono ancora matematicamente dentro la corsa ai playoff, sarà un finale di campionato fondamentale. Si ritorna al PalavalVerde dove domenica 23 febbraio arriverà il Basket Cefalù 1972. Una delle mine vaganti del torneo, squadra che gioca molto sul perimetro ed all’andata ha messo in difficoltà i ragazzi di Coach Bacilleri, in quel di Termini Imerese terminò 75-85 con sporadiche presenze della tifoseria organizzata di Cefalù, perciò richiamiamo l’attenzione di tutti i nostri sostenitori per riempire le tribune del PalavalVerde.

ASD NUOVA PALLACANESTRO MARSALA- ASD IL MINIBASKET MILAZZO 80-58
Parziali: 20-14; 23-18; 19-17; 18-9
Marsala: Montalbano, Cucchiara, Pizzo 6, Gentile 16, Dosen 20 Sanfilippo, Tongue 8, Frisella 20, Marrone,Genovese 9, Nicosia, Baseggio 1. All.Grillo
Milazzo: Italiano 12, Toto 11, Shajkarov 8, Brzica 14, Giorgianni, Otersons 2, Maimone 5, Irrera, Gitto 4, Sgarlata 2. All.Bacilleri
Arbitri: Brusca Giosè e Palazzolo Giorgio

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva