Il Messina Volley conquista il derby con il CUS Unime per 3-0

Messina VolleyLa foto di fine gara del Messina Volley

Fra le mura amiche del “PalaRescifina” il Messina Volley si aggiudica il derby, della 18ª giornata del Campionato di Serie C girone B, contro il CUS Unime. Ottima la prova delle ragazze di mister Danilo Cacopardo che nei primi due set impongono il loro gioco (25-9; 25-13), mentre nel terzo la reazione delle atlete di coach Valentina Leandri costringono le padrone di casa ai vantaggi (27-25). Messina Volley ottimo in difesa, comandata dal libero Giorgia Bonfiglio, e puntale in attacco con i martelli giallo-blu ispirati dalla fantasia del regista Michela Laganà.

Messina Volley

Mister Danilo Cacopardo (Messina Volley)

Primo parziale con le padrone di casa subito in fuga di quattro lunghezze (6-2) con Francesca Cannizzaro, due punti di Giovanna Biancuzzo (con un ace) e due palle a terra di capitan Gloria Scimone. Coach Leandri chiama la pausa, che sortisce i suoi frutti visto che le ospiti accorciano a -2 (6-4) con Antonina De Francesco. Due volte Giulia Mondello riporta il vantaggio di casa a +4 (8-4) e un successivo break di ben 7 punti concretizza il +10 locale (15-5) con protagoniste due ace di Laganà, due punti di Mondello e il muro di Martina Marra. Si viaggia pressappoco con questo vantaggio e Cannizzaro prima (+12; 19-7) e una fast di Scimone dopo (+14; 21-7) danno un ulteriore vantaggio al Messina Volley. L’ace di Biancuzzo e il successivo punto di Mondello chiudono il parziale (25-9). Il secondo si apre con le locali avanti di 3 punti (5-2) grazie agli spunti di Biancuzzo e due volte Scimone. Simona Salvato e Paola Alibrandi riaprono per le ospiti (-1; 5-4), ma il Messina Volley riparte a testa bassa e realizza un break di sei punti (+7; 11-4) con due ace di Laganà, due punti di Mondello e la palla a terra di Marra. Il parziale scivola più o meno con questo gap e sulla pipe di Mondello, che sancisce il +8 (16-8), il CUS chiama il time-out. Al rientro Biancuzzo e l’ace di Cannizzaro realizzano il +11 (19-8) e Marra il +13 (23-10). Ancora un punto di Mondello sigla il set-point (24-12), con Alibrandi ad annullarlo. Sempre Mondello chiude il parziale (25-13). Il set successivo si apre come il precedente con il Messina Volley in fuga di 3 lunghezze (5-2) frutto degli spunti di Biancuzzo (due volte), Cannizzaro (punto e ace) e il pallonetto di Scimone.

Mondello realizza il +5 (10-5) con mister Leandri a chiamare la pausa. Al rientro, dopo il punto di Biancuzzo (+6; 11-5), il CUS realizza un break di 5 punti che gli consente di portarsi a -1 (11-10), grazie a capitan Giulia Maisano e tre ace di Salvato. Il Messina Volley reagisce e ristabilisce il +4 (14-10) con Biancuzzo, Cannizzaro e il muro di Scimone. L’ace di De Francesco accorcia a -2 (16-14) il gap delle ospiti che ottengono, successivamente, il pareggio (18-18) grazie a due punti di Salvato. Cannizzaro riporta a +2 (20-18) le padrone di casa con le ospiti a chiedere la pausa. Al rientro batti e ribatti fra le due squadre con il punto di De Francesco (-2; 23-21) a indurre Cacopardo a chiamare il time-out. Al rientro l’ace di Maisano conclude la rimonta delle cussine (23-23) con Cacopardo a chiedere di nuovo la pausa. Il muro di Alibrandi porta in vantaggio le ospiti (23-24) con Biancuzzo pronta a pareggiare, portando ai vantaggi le sorti del set. L’ace di Cannizzaro porta avanti il Messina Volley con il CUS a ristabilire la parità. Laganà sigla il 26-25 e, successivamente, il match si chiude con un errore delle ospiti in fase di impostazione. Con questi tre punti il Messina Volley si porta a 20 punti, a braccetto con il Mondo Giovane (vittorioso con il Volley’ 96), prossimo avversario di capitan Scimone e compagne.

Messina Volley – CUS Unime 3-0 (25-9; 25-13; 27-25)
Messina Volley: Marra 6, Mento, Mondello 14, Laganà 8, Sorbara, Cannizzaro 9, Interdonato, Biancuzzo G. 12, Scimone (Cap.) 10, Orlando, Spadaro, Bonfiglio (Lib. 1), Biancuzzo Y. (Lib. 2). All. Cacopardo, 2° All. Donato.
CUS Unime: Maisano (Cap.) 3, De Francesco 9, Falanga, Salvato 9, Albani, Palmeri, Arena 4, Alibrandi 6, Cangemi, Mindicini (Lib.). All. Leandri.
Arbitri: Perdichizzi (Furnari) e Sferlazzas (Milazzo).
The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti