Il Messina Volley conferma Danilo Cacopardo nel ruolo di allenatore

Messina VolleyUn time-out del Messina Volley (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Per il tredicesimo anno consecutivo il Messina Volley conferma come allenatore Danilo Cacopardo. Il tecnico di Letojanni guiderà la compagine giallo-blu nel campionato di Serie C con una squadra composta da giocatrici che si sono aggiudicate il campionato provinciale Under 18, insieme alle giovani che già hanno fatto esperienza nel campionato di Serie B2. Ad affiancare Cacopardo in panchina, come allenatore in seconda, sarà Donatella Donato, la cui esperienza pallavolista è stata unicamente in giallo-blu fin dalle giovanili.

Messina Volley

mister Danilo Cacopardo

Donato rappresenta un elemento fondamentale per la società ed in particolare per lo staff tecnico della squadra, visto che è già l’allenatrice della Prima Divisione e, insieme a mister Cacopardo, si occupa del settore giovanile. Ecco le dichiarazioni di Cacopardo, circa la sua riconferma: “Ripartiamo con un nuovo ciclo. Sono contento in quanto il roster è composto da ragazze giovani, con una età media inferiore ai 18 anni, per quanto concerne l’organico, e fra i 18-19 nel sestetto. Sono tutte ragazze cresciute con noi e questo per me è molto bello, soprattutto perché è una prerogativa del Messina Volley. Per noi è importante, periodicamente, ripartire coi i propri giovani per riaprire dei cicli nuovi. Affrontare un campionato di Serie C con giocatrici giovani ed anche alcune inesperte è una sfida importante, ma anche stimolante”. Successivamente il tecnico si è soffermato sul concetto di “valorizzare” il settore giovanile: “Il termine valorizzare viene spesso utilizzato in ambito sportivo, ma la vera valorizzazione è il coraggio di rischiare sui giovani e dargli la possibilità di andare in campo. Spesso vedo associare la bravura di un tecnico, o di una società, nel settore giovanile con la conquista di titoli di categoria. La conquista di un titolo giovanile non ha tanto senso quando la squadra non è composta da giocatrici della società, ma sono provenienti da altre squadre. Il settore giovanile non può essere finalizzato alla vittoria di titoli, ma deve costruire un’atleta che, successivamente, in prima squadra deve dare il suo contributo. In questo il Messina Volley ha dimostrato di essere orientata in quest’ottica, visto che negli anni ha fatto esordire in prima squadra tantissime atlete e quest’anno ancora di più. La conquista di un titolo giovanile può rappresentare la valorizzazione del settore giovanile solo se associata ad un risultato effettivo sul giovane in termini di costruzione tecnica, fisica e psicologica”.    

Commenta su Facebook

commenti