Il Messina si assicura anche Foresta. La mezzala “tascabile” arriva dal Crotone

Giovanni ForestaForesta in azione con la maglia del Crotone

Nel giorno dell’ufficializzazione della firma dell’italo-brasiliano Brunori Sandri, il Messina si assicura anche la mezzala Giovanni Foresta. Catanzarese, classe 1995, compirà 21 anni il prossimo 4 settembre. Il tredicesimo acquisto estivo dei peloritani porta a dieci gli under in rosa (tredici considerando anche i tre giovani della “Berretti”). Adesso il direttore sportivo Vittorio Tosto potrà concentrarsi sugli over, considerato che l’ACR ha ancora tante caselle libere a disposizione.

Giovanni Foresta

Foresta in allenamento a Crotone. Era partito in ritiro con i calabresi

Già definito l’accordo con il Crotone, il club nel quale Foresta è cresciuto, militandoci per ben nove stagioni. Dopo tutta la trafila nel settore giovanile, l’anno scorso era stato ceduto in prestito al Catanzaro, la squadra della sua città. Con i giallorossi ha mostrato buone doti tecniche, rendendosi protagonista di un’ottima partenza, prima di calare un po’ alla distanza, anche perché tatticamente non è stato probabilmente inquadrato nel migliore dei modi.

167 centimetri di altezza, è una mezzala che può agire sia sulla corsia destra che su quella sinistra e che fa della rapidità la sua migliore arma. Può rappresentare una spina nel fianco per le difese. Fisicamente ricorda il romanista Jacopo Ferri, suo coetaneo, che garantisce altra dinamicità e tecnica sulle corsie esterne. L’esplosione di Foresta nella “Primavera” del Crotone, con oltre sessanta apparizioni e ben 12 reti all’attivo. Nei giorni scorsi è partito in ritiro con la formazione pitagorica, che adesso ha deciso di cederlo nuovamente per fargli accumulare ulteriore esperienza in Lega Pro, categoria che ha iniziato a conoscere a Catanzaro.

Giovanni Foresta

Foresta ha indossato per nove anni la maglia del Crotone. Poi 21 presenze a Catanzaro

In attesa della fumata bianca da parte dell’ufficio stampa dell’ACR Messina, il neo-giallorosso ci ha concesso una rapida battuta, presentandosi così ai suoi nuovi tifosi: “Mi piace correre e in campo sono molto aggressivo. Per me Messina rappresenta una novità, dal momento che non conosco Bertotto né i nuovi compagni. Soltanto Bramati è una vecchia conoscenza, dal momento che anche lui ha militato nel Crotone”.

Commenta su Facebook

commenti