L’Acr Messina riprende la marcia. Un bolide di Cristiani affonda il Nola (1-0)

CristianiIl gol partita di Cristiani (foto Nino La Macchia)

Missione compiuta per gli uomini di Karel Zeman che mettono sotto il Nola grazie ad una splendida marcatura di Alessio Cristiani. Adesso a tenere banco sarà il mercato che cambierà decisamente il volto di un collettivo che ha sicuramente reso al di sotto delle aspettative. 

Cristiani, Fragapane e Avella

Cristiani, Fragapane e Avella celebrano la rete (foto Nino La Macchia)

Il pre-partita. L’Acr Messina prova a ripartire dopo il ko esterno rimediato domenica scorsa sul campo della capolista Palermo. Avversario di turno è il neopromosso Nola, a digiuno di vittorie da un mese e mezzo, che in trasferta ha conquistato soltanto sei punti. Karel Zeman ritrova l’esterno difensivo Alessandro Fragapane, al rientro dopo una giornata di squalifica, e può contare sull’attaccante Matteo Manfrè Cataldi, ultimo arrivato in casa giallorossa che, però, parte dalla panchina. Fermi ai box per problemi muscolari Forte e Ott Vale ma il lungo elenco degli indisponibili comprende anche Barbera, Marfella, Nardelli e Siclari. Conferma dell’undici che due settimane fa ha battuto 2-0 il Biancavilla con Fragapane al posto di Strumbo e Buono che rileva Ott Vale. In avanti conferma per Coralli, con l’ex di giornata Gennaro Esposito pronto a subentrare dalla panchina.

Zeman

Zeman al terzo successo della sua gestione (foto Nino La Macchia)

La cronaca. Pronti via e il Messina dopo appena 38 secondi sfiora il vantaggio con Orlando che trova una prateria sulla fascia sinistra e tenta la palombella che, però, si stampa sul palo della porta difesa da Capasso. Il lampo iniziale trova replica al 16’ e frutta il vantaggio dei padroni di casa grazie a un diagonale volante di Cristiani che fulmina Capasso e manda in visibilio la curva sud. Al 28’ il Messina ancora vicino alla marcatura ma sia Coralli che Crucitti mancano clamorosamente il rendez-vous con la sfera a due passi dalla linea di porta vanificando un pregevole suggerimento di Cristiani, stavolta in versione assist-man. Ottima l’interpretazione del match da parte del centrocampista nativo di Livorno. Il Nola non c’è ed è monologo Messina, con Avella completamente inoperoso. Al 39’ Orlando, in contropiede, supera anche l’ultimo baluardo Mileto e si ritrova a tu per tu con Capasso ma si coordina male e spara altissimo. La prima frazione di gara si conclude con il Messina in vantaggio con il minimo scarto.

Curva Sud

Consueto calore in Curva Sud (foto Nino La Macchia)

La ripresa si apre a schieramenti invariati, con il Messina che mantiene saldo il controllo del match ed il Nola incapace di offendere. Al 7′ il tecnico campano Baldassarre si gioca il primo cambio: fuori Gargiulo, al suo posto Gaye. Gli fa eco Zeman, avvicendando Buono con Saverino. Al 16′ il Messina sfiora il gollonzo: sul traversone dalla sinistra di Crucitti, si ostacolano Guarro ed il portiere Capasso con la sfera che non oltrepassa la linea di porta per pochissimi centimetri. Il Nola si fa vivo per la prima volta dalle parti di Avella al 22′ con una conclusione dal limite di Di Caterino che sorvola di poco la traversa. Al 26′ Orlando abbandona il terreno di gioco in barella ed al suo posto mister Zeman getta nella mischia il neo acquisto Manfrè Cataldi che fa il suo esordio in maglia giallorossa. Ed è proprio l’attaccante ibleo ad avere sui piedi, al 35′, l’occasionissima per mettere in ghiaccio il risultato ma, al momento della conclusione, si lascia ipnotizzare da Capasso. Nei minuti finali il Nola avanza il baricentro nel tentativo di riequilibrare le sorti del match ma gli arrembanti attacchi campani non sortiranno gli effetti sperati. Il triplice fischio del sig. Bozzetto di Bergamo, giunto dopo 8 inutili minuti di recupero, suggella la terza vittoria della gestione Zeman e rappresenta un significativo passo verso la zona play-off.

Mileto

Mileto torna a Messina da avversario (foto Nino La Macchia)

Il tabellino. Acr Messina-Nola 1-0
Marcatori: al 16’ pt Cristiani (M).
Acr Messina: Avella, De Meio, Fragapane, Sampietro (al 32′ st Lavrendi), Ungaro, Bruno, Cristiani, Buono (al 9′ st Saverino), Coralli (al 22′ st Esposito), Crucitti (al 43′ Bossa), Orlando (al 27′ st Manfrè Cataldi). In panchina: Pozzi, Giordano, Strumbo, Bonasera. Allenatore: Karel Zeman.

Nola: Capasso, Reale, Guarro, Cavaliere, Mileto, Gargiulo (al 7′ st Gaye), Todisco (36′ st Marrella), Cardone (13′ st Calise), Stoia (al 13′ st Giliberti), Esposito F. (32′ st Serrano), Di Caterino. In panchina: Anatrella, Sannia, Raimondi, Andrulli. Allenatore: Cosimo Baldassarre.
Arbitro: Giorgio Bozzetto di Bergamo. Assistenti: Matteo Lauri di Gubbio e Alessandro Calefati di Saronno.
Note – Giornata primaverile, terreno in ottime condizioni. Spettatori ottocento circa, di cui una trentina provenienti da Nola. Ammoniti: Buono (M), Gargiulo (N), F. Esposito (N). Angoli: 2-1. Recupero: 0’ pt e 8′ st.

 

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti