Il Messina confida nel recupero di Maiorano. Rinnovato il silenzio stampa

GM4_0138Il Messina ha ripreso la preparazione in vista del big-match con il Cosenza capolista e ha deciso di riproporre, per la seconda volta in tre settimane, il silenzio-stampa. Decisione che riguarda tutti i tesserati, staff tecnico e calciatori, ma non i dirigenti. La seduta del San Filippo ha regalato confortanti indicazioni sullo stato di salute di Maiorano, autentico perno del centrocampo, destinato a fare il suo ritorno quantomeno nella lista dei convocati anche se mister Catalano spera di poterlo rivedere addirittura in campo, per ridare sostanza e fisicità al reparto nevralgico.

Ha svolto lavoro differenziato l’esterno Riccardo Bolzan, che prosegue gradualmente il recupero dopo il problema all’alluce accusato un paio di settimane or sono. Assente alla ripresa invece Parachì, reduce da

Andrea Parachì

Andrea Parachì

un periodo travagliato. Dopo la squalifica torna a disposizione Silvestri, che insieme ad Ignoffo e Cucinotta potrebbe completare la retroguardia che sfiderà i silani. Due turni di stop invece per Alessio De Bode, dopo il rosso diretto rimediato a Chieti. In Abruzzo è maturato il quinto pareggio in nove gare per il Messina, che dopo avere regalato un tempo agli avversari ha offerto finalmente una volitiva reazione nella ripresa. Dopo il pareggio di Chiaria, al terzo centro stagionale tra campionato e Coppa Italia, capitan Corona ha anche fallito il penalty del possibile successo. Conquistato così il secondo punto in trasferta, dove l’unico acuto resta quello di Lamezia con la Vigor in Coppa Italia.

L'esterno Peppe Quintoni

L’esterno Peppe Quintoni

Al di sotto delle aspettative il rendimento degli argentini Piovi e Scoponi, con quest’ultimo che ha peraltro originato il rigore trasformato da Guidone. I due sudamericani sono stati rimpiazzati dopo l’intervallo da Corona e Quintoni e con loro in campo il Messina è tornato a macinare gioco. Ovvia l’attesa per il big-match con i rossoblu, approdati in Seconda Divisione attraverso un ripescaggio, meritato sul campo in uno splendido biennio coinciso con la vittoria dei play-off prima ed un esaltante testa a testa con i peloritani dopo. Nonostante la partenza ad handicap la zona promozione resta comunque dietro l’angolo. Una classifica ancora deficitaria e l’insufficiente rendimento dell’attacco, il terzo meno prolifico del girone, potranno essere cancellati con la complicità di un calendario che prevede successivamente la trasferta sul campo del modesto Gavorrano e la sfida casalinga con il Melfi, un po’ a sorpresa tra le regine del torneo in queste prime settimane ma reduce da un’autentica stangata da parte del Giudice Sportivo, che l’ha sanzionato con oltre 10.000 € di ammenda.

La società ha comunicato che i tagliandi per assistere alle gare casalinghe dei giallorossi potranno essere acquistati anche presso il punto vendita dell’area di servizio “On the Run” di Tremestieri S.S. 114 km 6,3, che si va ad unire agli altri ufficializzati in precedenza.

 

Commenta su Facebook

commenti