Seconda Divisione – Il Messina approfitta dei ko di Aversa e Melfi ed aggancia il Lamezia all’ottavo posto

L'esultanza dei sostenitori della Casertana per il successo conquistato sul campo del Castel Rigone
L'esultanza dei sostenitori della Casertana per il successo conquistato sul campo del Castel Rigone

L’esultanza dei sostenitori della Casertana per il successo conquistato sul campo del Castel Rigone

Week-end decisamente positivo per il Messina, che venerdì ha firmato l’impresa di giornata sul campo del Foggia quarto in graduatoria, imbattuto da cinque mesi allo “Zaccheria” ma adesso in decisa flessione dopo un girone di andata da urlo. La formazione allenata da Grassadonia compie un passo probabilmente decisivo in ottica promozione, irrompendo nelle posizioni che contano dopo una rincorsa durata mesi. Agganciata la Vigor Lamezia, che non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 contro il modesto Gavorrano. I biancoverdi proseguono la loro crisi realizzativa, avendo segnato appena una rete nelle ultime nove giornate, peraltro decisamente fortunosa otto giorni fa sul campo del Tuttocuoio. Hanno fatto ancora peggio Aversa Normanna e Melfi, sconfitte in pieno recupero dal sorprendente Chieti, che si conferma quinto grazie al quarto successo in cinque gare dopo il cambio di allenatore, e dal redivivo Cosenza, che risponde ai fischi di una settimana prima al “San Vito” e si isola in terza posizione, con un confortante +11 sulla nona. In vetta prosegue la fuga della lanciatissima Casertana, giunta al 19esimo risultato utile consecutivo e vittoriosa nell’altro anticipo del sabato sul campo del Castel Rigone, che arretra in settima piazza e vede di colpo ridimensionate le proprie ambizioni di serie C unica.

La formazione del Teramo, che si conferma vice-capolista del girone B di Seconda Divisione a dieci giornate dal termine

La formazione del Teramo, che si conferma vice-capolista del girone B di Seconda Divisione a dieci giornate dal termine

Al secondo posto si conferma il Teramo, implacabile anche contro un Martina Franca che resta una delle grandi delusioni stagionali nonostante le varie novità di mercato. Terzo successo nelle ultime quattro uscite anche per il sorprendente Ischia, che si è imposto per 2-1 a Sorrento condannando i campani ad una nuova battuta d’arresto che sembra precludere ogni ambizione anche in ottica play-off. Gli isolani invece, nonostante un mercato caratterizzato principalmente da uscite, sembrano avere ritrovato lo smalto dei tempi migliori dopo mesi decisamente delicati. Torna ad intravedere un posto in Purgatorio l’Aprilia, che ha liquidato con un secco 3-0 la pratica Poggibonsi, anche se gli ospiti hanno pagato una doppia inferiorità numerica. Ennesima rimonta-beffa subita dall’Arzanese che, avanti di due reti, è stata raggiunta tra l’87’ ed il 90’ dal Tuttocuoio, che alimenta le speranze play-off.

Per il Cosenza un successo che vale doppio quello conquistato nel recupero a Melfi, grazie alla decima rete di De Angelis

Per il Cosenza un successo che vale doppio quello conquistato nel recupero a Melfi, grazie alla decima rete di De Angelis

I Risultati della 24esima giornata:
Aprilia – Poggibonsi 3-0
Arzanese – Tuttocuoio 2-2
Aversa Normanna – Chieti 0-1
Castel Rigone – Casertana 0-1 (anticipo del sabato)
Foggia – Messina 1-2 (anticipo del venerdì)
Lamezia – Gavorrano 0-0
Melfi – Cosenza 0-1
Sorrento – Ischia 1-2
Teramo – Martina Franca 1-0

La nuova Classifica: Casertana 47 punti, Teramo 44, Cosenza, 43, Foggia 40, Chieti * ed Ischia 35, Castel Rigone 33, Messina e Lamezia 32, Aversa Normanna 31, Melfi 30, Poggibonsi 29, Tuttocuoio 28, Aprilia 26, Martina Franca 24, Sorrento 23, Arzanese 22, Gavorrano 21.
* Chieti penalizzato di 1 punto.

Il programma del Prossimo Turno (domenica 23 febbraio):
Arzanese-Sorrento,
Casertana-Vigor Lamezia,
Chieti-Teramo,
Cosenza-Aversa Normanna,
Gavorrano-Martina Franca,
Ischia-Foggia,
Melfi-Aprilia,
Poggibonsi-Messina,
Tuttocuoio-Castel Rigone.

Commenta su Facebook

commenti