Il “LovMe Fest” al via con la pulizia straordinaria di Villa Dante a cura di 30 volontari

"PRENDITI CURA DI ME"

L’iniziativa “Prenditi cura di ME” ha aperto ufficialmente la quarta edizione del LovMe Fest, il festival artistico e musicale della città di Messina. La pulizia straordinaria di Villa Dante ha visto la partecipazione di oltre trenta volontari, diverse associazioni e squadre scout. Impegno, collaborazione e condivisione hanno caratterizzato le sette ore di lavoro durante le quali sono stati riempiti 90 sacchi di spazzatura e fogliame.

“Prenditi cura di ME”: volontari al lavoro per ripulire Villa Dante

La pulizia dei primi 500 metri quadrati di Villa Dante rappresenta solo un punto di partenza per il collettivo LovMe. Il gruppo organizzativo, infatti, ha deciso che l’iniziativa proseguirà anche nelle domeniche successive. “Prenditi cura di ME”, quindi, diventerà un appuntamento fisso e sarà l’occasione per valorizzare un bene comune come Villa Dante. Oltre alla pulizia,infatti, ogni domenica verranno organizzate attività diverse nelle zone recuperate. La giornata di domenica 22 Aprile sarà dedicata alle attività per i bambini. Grande soddisfazione è stata espressa da Santi Enrico Bruno, membro del gruppo organizzativo: “La giornata di ieri non rappresentava solo un’azione di pulizia, piuttosto vuole rappresentare il messaggio di una parte di città che vuole riappropriarsi dei propri spazi cittadini. Villa Dante rappresenta per me, come per molti altri, una seconda casa. Basti pensare in quanti ci sono cresciuti durante i pomeriggi di primavera, vivendola nei suoi anni migliori. Da ieri parte un percorso ricco non solo di volontariato e pulizia: infatti gli spazi di Villa Dante torneranno ad essere vivi attraverso una serie di iniziative, corsi e piccole manifestazioni, ogni domenica sino al 2 Giugno”.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti