Il Gm Palermo cala il tris di successi. Al Birrificio Messina non basta una prestazione di personalità

GM Palermo esultanza

Altro giro, altra corsa, altro regalo. La GM Basket Academy centra il terzo successo consecutivo in otto giorni, superando il Birrificio Messina per 75-67 nel recupero della prima giornata, in una gara dove i nervi saldi hanno prevalso su un gioco non sempre efficace.

Il lascito di un tour de force estenuante si vede tutto in un impatto iniziale che lascia presagire il peggio. Le gambe non girano, la testa sembra altrove, in attacco le idee latitano: la GM resta a secco praticamente per i primi 3’, subendo l’esuberanza degli ospiti, precisi in contropiede con Pace e sul perimetro con Mondello. Per i verdi una flebile riscossa arriva sul calare del quarto, sull’onda di sporadiche iniziative che consentono di restare a contatto sul 9-15.

Dopo il buio del primo quarto si accende la luce: è Mazza a guidare i suoi in una lenta ma costante rimonta, sfruttando programmaticamente il mismatch sotto canestro causato dalla scelta dei peloritani di giocare con un quintetto piccolo. Un break di cinque punti di Musmeci (piazzato e bomba dall’ala) ribalta le gerarchie, mentre il consueto pressing asfissiante fa il resto: freccia e sorpasso in un amen, è 32-25 all’intervallo.

Al rientro la GM paga ancora il conto delle energie spese: il Birrificio trova le misure per aggirare la zone-press arrivando spesso al ferro con Cordaro, fonte di non pochi grattacapi sotto i tabelloni. In una fase convulsa è Sorce a trovare punti preziosi, attaccando con decisione il canestro e mettendo a referto otto punti nel giro di tre possessi: la GM compensa con estrema lucidità ad un fisiologico calo fisico, cacciando indietro ogni pretesa dei rivali sul 51-42 con 10’ da giocare.

Gabriele Mondello (Amatori)

Gabriele Mondello (Birrificio Amatori)

L’ultimo atto è un elogio alla frenesia: in difesa la GM prosegue sulla falsariga del secondo quarto, Messina fa altrettanto. Le squadre si allungano, difendendo a tutto campo nel tentativo reciproco di confondere le idee. Ne esce fuori una partita ad altissima intensità con i canestri di Biondo che annullano l’exploit di Mondello. Nei minuti conclusivi è Messina ad avere più energie, ma il forcing finale viene fermato dal cronometro: la GM amministra lo scarto fino al 75-67, ottenendo una vittoria, la terza di fila, portata a casa con grande esperienza. Domenica prossima la formazione di coach Lanfranchi giocherà ad Alcamo contro la Lipari Consulting, capolista del girone. Una sfida sulla carta proibitiva, ma da questa squadra è lecito aspettarsi di tutto.

GM Basket Academy-Birrificio Messina 75-67

GM Basket Academy – Biondo 23, Mazza 11, Sorce 8, Lanfranchi D. 8, Cerasola M. 6, Cucchiara 5, Musmeci 5, Guastella 4,Giallombardo 3, Lupo 2, Cerasola S. ne, Mantia ne. All. Lanfranchi F. Vice: Arnone.

Birrificio Messina – Mondello 13, Maggio 12, Cordaro 10, Pace 8, Currò 6, Spano 5, Centorrino 4, Di Dio Busà 4, Rizzo 3, Valitri 2, Irrera ne. All. Maggio.

Note: Parziali: 9-15; 23-10 (32-25); 19-17 (51-42); 24-24 (75-67).
Falli: GM 25 – Birrificio 28

Commenta su Facebook

commenti