Il Giavì Pedara sulla strada della lanciatissima Effe Volley

Effe Volley Serie B2 FemminileLe ragazze dell'Effe Volley

Una comunità intera si stringe attorno alla propria squadra di pallavolo femminile che ritorna tra le mura amiche sabato 11 aprile alle ore 18,30 quando al PalaBucalo ospiterà il Giavì Pedara nella prima di cinque finali che la separano da un sogno chiamato serie B1. Per l’Effe Volley l’abbraccio del proprio pubblico dopo aver subito nell’ultimo turno la prima sconfitta della stagione – alla fine indolore – ad opera della Pallavolo Sicilia. Le etnee adesso seguono a sei punti di distacco, un buon margine di vantaggio per la squadra jonica in cerca di riscatto dopo il primo semaforo rosso della stagione. L’avversario è di tutto rispetto ed occupa il quinto posto in classifica con 34 punti in 17 gare disputate, di cui 12 vinte e 5 perse, 43 set favorevoli e 25 negativi. Il team santateresino guida il gruppo delle partecipanti al girone I della B2 con 49 punti, 16 vittorie ed una sconfitta, 50 set vinti e 7 persi. Dopo aver usufruito della pausa pasquale, il roster al completo si è messo a disposizione dello staff tecnico guidato dall’allenatore Claudio Mantarro che, alla ripresa degli allenamenti, ha spronato la squadra a riprendere la marcia trionfale dopo la parentesi negativa di Catania: capitan Casale e compagne sono decise cancellarla in fretta. Il gruppo tecnico e la società hanno ringraziato la squadra subito dopo il 3 a 2 subito in terra etnea complimentandosi per il lavoro sin qui svolto. Adesso è giunto il momento di monetizzare i sacrifici di tanti mesi di lavoro che ha visto coinvolti giocatrici, allenatori, staff medico e sportivo, dirigenti, tifosi e ambiente. All’andata l’Effe vinse in rimonta 3 a 1 al termine di una gara molto tirata che diede ulteriore fiducia alla squadra di Santa Teresa. I tifosi sono in fibrillazione e stanno lavorando per giungere preparati al match di sabato.

Pallavolo serie b2 femminile

Il libero dell’Effe Volley, Luana Scalise

In sala stampa Luana Scalise, arrivata terra messinese a gennaio, il forte libero ha dato un grosso contributo alla causa dimostrandosi professionista seria sin dalle prime battute e mettendosi al servizio del gruppo in silenzio e con una sola parola d’ordine: lavoro! “Dopo l’ultima gara – esordisce l’ex Soverato – siamo ancora più unite e determinate e non vediamo l’ora di scendere in campo e tornare davanti al nostro pubblico ed ai nostri magnifici tifosi che a Catania nonostante la sconfitta ci hanno ringraziato. Siamo pronte – continua la giocatrice calabrese – a riprendere il nostro cammino verso il nostro obiettivo . Siamo agli sgoccioli ed ognuna delle gare che ci prepariamo ad affrontare per noi è come una finale, a cominciare dalla prossima quando cercheremo di tenere sempre alta la concentrazione in modo tale da evitare malaugurati cali di tensione. Riceviamo un team ben attrezzato come il Pedara – conclude il numero 6 effino – che verrà con l’intenzione di provare a restare in corsa per il terzo posto che vale l’accesso ai play off”.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva