Il Genoa propone al Messina il giovane Pierre Zaine. Sbravati: “Soddisfatti dalla crescita di Lagomarsini”

Il 20enne Pierre Kareem Zaine, di proprietà del Genoa, con la maglia della Nazionale di Santa Lucia, piccola isola caraibica

Il 20enne Pierre Kareem Zaine, di proprietà del Genoa, con la maglia della Nazionale di Santa Lucia, piccola isola caraibica

È un legame che non si interrompe quello tra il Genoa ed il Messina. Il sodalizio ligure, nel quale il patron Pietro Lo Monaco vanta una fugace esperienza dirigenziale, ha traghettato infatti in riva allo Stretto ben tre giocatori sbarcati con la formula della comproprietà: il portiere Ettore Lagomarsini, protagonista di un’ottima stagione d’esordio tra i professionisti dopo l’esaltante annata in serie D, il centrocampista Daniele Siciliano, che per la verità ha trovato poco spazio e potrebbe allungare la lista dei numerosi partenti, e l’attaccante Daniele Buongiorno, schierato da Grassadonia per la seconda settimana consecutiva tra i titolari nella sfida casalinga con il Tuttocuoio.

I peloritani sono tornati a bussare alla porta del club della città della Lanterna ed il Genoa ha proposto ai giallorossi il nome di un centrocampista extracomunitario che potrebbe fare esperienza e mettersi in luce in Seconda Divisione: l’esterno sinistro Pierre Kareem Zaine. Classe 1993, è originario di Santa Lucia, un’isola delle Piccole Antille che sorge tra il Mar dei Caraibi e l’Oceano Atlantico e conta poco più di 174.000 abitanti.

Zaine con la divisa del Williams Connection, club dell’altra isola caraibica di Trinidad e Tobago

Zaine con la divisa del Williams Connection, club dell’altra isola caraibica di Trinidad e Tobago

La conferma di una trattativa in corso arriva direttamente dal responsabile del settore giovanile genoano Michele Sbravati: “Il Messina ci ha chiesto informazioni su qualche altro prospetto che potrebbe completare il loro organico, soprattutto nell’ottica della valorizzazione degli under, obbligatori per gli incentivi della Lega Pro. Il nostro team manager Francesco Bega è in costante contatto con il ds Fabrizio Ferrigno. Nei prossimi giorni concorderemo l’eventuale trasferimento di Pierre Zaine in Sicilia, dove avrebbe modo di mettersi in luce, in una squadra che sta già valorizzando un altro ’93 nel quale crediamo fortemente”.

Ovvio il riferimento a Lagomarsini, ormai stabilmente convocato nella Rappresentativa di Lega Pro e tra gli under con il miglior rendimento dell’intera categoria, al pari del compagno di squadra Luigi Silvestri, altro giovane di sicura prospettiva: “Siamo contenti della crescita di Ettore, che a 20 anni sta mostrando costanza ed innegabili doti tecniche. Sta facendo esperienza nella quarta serie nazionale”. Nelle scorse settimane era stato paventato l’interesse di alcune formazioni di massima serie, ma Sbravati non si scompone sul tema: “È possibile che qualche osservatore lo stia seguendo, ma Lagomarsini rappresenta un patrimonio che il Genoa ed il Messina non si faranno certo scappare”.

Un primo piano di Pierre Kareem Zaine

Un primo piano di Pierre Kareem Zaine

Per Zaine con i rossoblu due recenti apparizioni nel campionato “Primavera” e soprattutto 8 presenze e 2 reti con la maglia della Nazionale della piccola isola caraibica. Ha disputato tre gare con la formazione Under 23, impegnata nelle Qualificazioni per l’Olimpiade del 2012, e quattro con la Nazionale maggiore che ha preso parte alle Qualificazioni del prossimo Mondiale in Brasile. Entrambe le sue reti sono arrivate nelle sfide con Saint Kitts e Nevis, altra isola delle Piccole Antille nota soprattutto per avere sfornato alcuni atleti di primo piano nell’atletica leggera, tra i quali l’ex campione del mondo dei 100 metri Kim Collins. A livello di club invece l’esperienza nel Williams Connection, nell’altra isola caraibica di Trinidad e Tobago.

Il team manager del Genoa Francesco Bega, in queste ore in costante contatto con Ferrigno, ed il direttore sportivo rossoblu Rino Foschi.

Il team manager del Genoa Francesco Bega, in queste ore in costante contatto con Ferrigno, ed il direttore sportivo rossoblu Rino Foschi.

Prima dell’accordo con il Genoa, Zaine sostenne alcuni provini in Inghilterra, tanto che il suo nome aveva interessato gli osservatori di ben cinque squadre della Premier League: Arsenal, Tottenham Hotspur, Manchester City, Liverpool e Stoke City. Mai in passato un giovane originario di Santa Lucia aveva ottenuto un accordo con un club italiano e l’operazione ha avuto un risvolto anche commerciale, dal momento che il 20enne è legato da un accordo di sponsorizzazione alla Puma, azienda leader dell’abbigliamento sportivo. Per Zaine sono giunte richieste anche dalla Juve Stabia di serie B e dal San Marino, che milita in Prima Divisione.

Il suo arrivo a Messina potrebbe coincidere invece con la partenza di Siciliano: “Daniele purtroppo non sta trovando particolare spazio – ammette Sbravati – e stiamo valutando la disponibilità di un’altra destinazione, in cui potrebbe accumulare maggiore esperienza”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com