Il Fc Messina torna al “Celeste”. Lascia il team manager Ciccio Alessandro

Barnofsky e MancusoCarmelo Mancuso è già stato allenatore in seconda del Fc (foto Marco Familiari)

Dopo settimane a dir poco turbolente, il Fc Messina ha riacceso i motori. In mattinata il raduno al Royal Hotel, dove erano convocati un gruppo imbottito di under e i sanitari per i necessari tamponi anti-Covid. Nel pomeriggio il primo contatto con il campo, al “Giovanni Celeste”. Una scelta, sembra, obbligata in virtù dell’indisponibilità negli orari pomeridiani della struttura di Santa Teresa di Riva, resa possibile da un’autorizzazione arrivata in extremis dal Dipartimento Sport del Comune.

Lodi

Lodi ha addebitato a motivazioni economiche il suo addio (foto Marco Familiari)

Presenti il nuovo tecnico designato Carmelo Mancuso, già vice di Costantino e Gabriele, il suo vice Pippo Giordano, con trascorsi nelle giovanili dell’Acr Messina e l’anno scorso a Roccella proprio come tecnico in seconda, e il preparatore atletico Nino Torre, ex Città di Messina. Non si conosce ancora nel dettaglio il programma del ritiro precampionato, mutato a più riprese, con la recente rinuncia alla trasferta laziale di Cori, che ha originato peraltro l’ennesimo caso. La società locale, che milita in Seconda Categoria, ha annunciato infatti sui social di avere appreso proprio da MessinaSportiva della mancata partenza del club con direzione Latina.

Le ultime partenze di Caballero, destinazione Tudelano, e Lodi, ora ad Acireale, hanno portato a quindici il numero degli ex già accasati. Il fantasista ha peraltro spiegato a “La Sicilia” i motivi del suo addio: “A Messina ci sono dei problemi, non c’erano le condizioni per proseguire assieme. Il club ha convocato uno per uno i tesserati e ci ha spiegato che non avrebbero potuto corrispondere gli stipendi”. Il riferimento a una riduzione del budget appare chiaro e da qui l’impossibilità di onorare i precedenti, onerosi, accordi biennali.

Aliaga

Il difensore spagnolo Aliaga ha firmato con il Fc Messina

Per Mancuso e il suo staff una rosa da ricostruire e una montagna da scalare. In tal senso mancano gli annunci ufficiali, anche se il club ha finalmente individuato un nuovo addetto stampa, il collega Andrea Denaro. Nel frattempo, come consolidata tradizione, non resta che affidarsi ad Instagram. Il ritorno al “Celeste” è stato infatti annunciato da un post del presidente Rocco Arena, ormai stabilmente fuori sede ma in costante contatto con il fidato Santi Cosenza.

Sempre sul social sono arrivati gli annunci delle firme con il Fc di due loro assistiti da parte della “Kaizen Sport Services”: il 22enne difensore spagnolo José Carlos Aliaga, cresciuto nell’Under 19 dell’Atletico Madrid, e poi in Segunda Division con San Sebastián e Osasuna, e il 25enne attaccante iberico-giordano Jaime Siaj, che vanta varie esperienze tra Stati Uniti e Spagna e arriva dal Khaitan, club del Kuwait.

Ciccio Alessandro

Lascia anche il team manager Ciccio Alessandro (foto Giovanni Chillemi)

I due arrivi fanno da contraltare all’ennesimo addio, annunciato dal team manager Ciccio Alessandro: “Tengo a ringraziare il presidente Arena per l’opportunità che mi ha dato in due anni comunque ricchi di soddisfazioni sul campo. Spero che anche loro abbiamo apprezzato la mia professionalità. Saluto il resto della dirigenza e l’intero staff, i ragazzi e in primis il capitano Giovanni Giuffrida, magazzinieri, fisioterapisti, il dottor Antonino Spinella, analista che ci ha dato una grossa mano, e l’amico che ha curato nell’ultimo anno la fornitura di frutta e verdura. Auguro a tutti buon lavoro ma personalmente credo che non vi fossero più i presupposti per proseguire la nostra collaborazione”. A rimpiazzare l’ex dirigente di Acr Messina, Igea Virtus e Due Torri dovrebbe essere Giuseppe Micari.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma