Il CUS Unime a Napoli è ospite della Basilicata Nuoto 2000

pallanuotoPartita sempre intensa ( f.to Vincenzo Nicita Mauro)

Archiviata la pratica derby e messa in cassaforte la questione playoff, il CUS Unime si concentra sul nuovo impegno in programma valido per la giornata numero quindici del torneo di serie B (Girone 4), quartultimo turno della regular season. Sabato 6 maggio, con inizio alle ore 15.00, i ragazzi allenati da Sergio Naccari si tufferanno nelle acque della Scandone di Napoli per far visita alla Basilicata Nuoto 2000, formazione attualmente ferma in classifica a quota 19 punti (quasi la metà rispetto ai messinesi che ne hanno 36) e superata all’andata con il finale di 8-6 alla cittadella sportiva universitaria.

Il CUS Unime con la vittoria sull’Ossidiana dell’ultimo turno ed il contemporaneo scivolone casalingo dell’Etna Waterpolo per mano della RN Auditore (7-6 in favore dei crotonesi il risultato alla Francesco Scuderi) ha praticamente “blindato” la qualificazione ai playoff per la Serie A2 – la squadra etnea si è fermata a 24 punti, 12 in meno degli universitari e, quindi, praticamente fuori dai giochi – e può affrontare questi ultimi quattro turni con maggiore serenità, concentrandosi totalmente sulla fase successiva. Certo è che i cussini vogliono regalarsi un’altra vittoria per proseguire il proprio cammino senza “nei” e faranno visita alla Basilicata Nuoto 2000 con il chiaro intento di non fare sconti a nessuno ed aggiudicarsi l’intera posta in palio.

pallanuoto

Spettacolare parata di Enrico La Tona (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Dal canto loro i padroni di casa non faranno certamente la parte della comparsa e venderanno cara la pelle per non sfigurare davanti al proprio pubblico; la Basilicata, tra l’altro, dopo qualche uscita un pò incerta ha ritrovato uno stato di forma ottimale che le ha permesso di costruire un filotto di 3 risultati utili consecutivi: vittoria in casa contro il Cosenza Nuoto, vittoria esterna contro l’Ossidiana e pareggio importante, il giorno successivo, in casa della Polisportiva Acese.

Quella che attenderà i messinesi, dunque, sarà una squadra tutt’altro che in crisi che darà filo da torcere sino all’ultimo ai cussini. Sopra i messinesi continua a vincere la Waterpolo Catania che, con la vittoria dell’ultimo turno contro la Nuoto Napoli 2000 (a Napoli il risultato finale è stato di 6-5 per i catanesi) ha mantenuto sempre 3 punti di vantaggio sugli universitari. Nel prossimo turno, però, la prima della classe se la dovrà vedere con la Polisportiva Acese: chissà che la formazione di Acireale non riuscirà a fare uno sgambetto alla Waterpolo. L’incontro tra Basilicata Nuoto 2000 e CUS Unime sarà diretto dal Sig. Vincenzo Lanza.

Commenta su Facebook

commenti