Seconda Divisione – Il Cosenza mantiene la vetta. Per il Teramo vittoria col brivido

Manolo Mosciaro, attaccante del Cosenza
Manolo Mosciaro, attaccante del Cosenza

Manolo Mosciaro, attaccante del Cosenza

Nell’undicesimo turno del girone B di Seconda Divisione il Cosenza passa per 2-0 sul difficile campo del Poggibonsi e resta al comando della classifica. Per i silani a segno Bigoni e Mosciaro. Risponde il Teramo, sempre a meno uno dalla vetta, vincendo 3-2 a Sorrento. Dimas, per due volte, manda avanti gli abruzzesi. Canotto e Chinellato replicano. Ferrani al 95′ gela i campani. Poker della Vigor Lamezia, terza forza del torneo, che liquida la pratica Aprilia per 4-1 (13’pt Zampaglione, 42’pt Del Sante; 8’st Rapisarda; 33’st Montella (A); 45’st Voltasio). Pari a reti bianche tra Casertana e Foggia. Tuttocuoio quinto grazie al blitz di Chieti. Vittorie di misura per Ischia (contro il Castel Rigone decide Armeno) e Melfi (prossimo avversario del Messina), che ha superato il Martina. Sempre più giù l’Arzanese, battuta a domicilio dall’Aversa Normanna. In virtù del successo di Gavorrano il Messina, a quota 12 insieme a Sorrento ed Aprilia, è ora a tre lunghezze dalle ottave (Ischia, Poggibonsi e Foggia).

I risultati dell’undicesima giornata del girone B di Seconda Divisione: Arzanese-Aversa 0-1, Casertana-Foggia 0-0, Chieti-Tuttocuoio 0-1, Gavorrano-Messina 0-1, Ischia-Castel Rigone 1-0, Melfi-Martina Franca 1-0, Poggibonsi-Cosenza 0-2, Sorrento-Teramo 2-3, Vigor Lamezia-Aprilia 4-1

Classifica: Cosenza 24 punti; Teramo 23; Vigor Lamezia 19; Casertana 18; Melfi e Tuttocuoio 17; Aversa Normanna 16; Ischia, Poggibonsi e Foggia 15; Castel Rigone e Chieti 13; Messina, Sorrento e Aprilia 12; Martina Franca 10; Gavorrano 8; Arzanese 3. Penalizzazioni: Chieti -1.

Prossimo turno (sabato 16 novembre): Arzanese-Casertana, Aversa Normanna-Vigor Lamezia, Castel Rigone-Gavorrano, Cosenza-Chieti, Foggia-Sorrento, Martina Franca-Ischia, Messina-Melfi, Teramo-Aprilia, Tuttocuoio-Poggibonsi.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti