Il Consiglio Federale impone lo stop ai Dilettanti. Il Palermo verso la C

FigcLa sede della Figc

Stop ai campionati dilettantistici, mentre andranno avanti quelli delle leghe di A, B e C: è questo quanto emerge dal Consiglio Federale della Figc, a Roma. La decisione relativa alla D e alle categorie inferiori era nell’aria già da settimane. Sorprende invece il mancato recepimento della richiesta arrivata dai club di terza serie, che si erano già espressi a larghissima maggioranza per la sospensione del loro torneo, il blocco delle retrocessioni e degli eventuali ripescaggi.

Palermo

I tifosi del Palermo

“Valutate le condizioni generali e l’eccezionale situazione determinatasi a causa dell’emergenza Covid-19, il Consiglio ha deliberato di interrompere definitivamente tutte le competizioni, rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva”, si legge nel comunicato della Figc.

Per la definizione delle classifiche e i relativi verdetti bisognerà attendere quindi il consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, già programmato per venerdì prossimo. Secondo indiscrezioni, le prime classificate dovrebbero essere promosse in serie C e le ultime due invece scenderebbero di categoria. Nel girone I, quello in cui sono inseriti Fc e Acr Messina, vi sarebbe quindi la promozione del Palermo e la retrocessione di San Tommaso e Palmese.

Procura Federale

La sede della Federcalcio di via Allegri

La stagione sportiva 2019-20, che comprende quindi anche le Coppe europee, dovrà terminare entro il prossimo 31 agosto. I campionati professionistici (serie A, serie B e serie C) e la Coppa Italia dovranno invece concludersi entro il 20 agosto.

Martedì il ministro dello sport Vincenzo Spadafora aveva annunciato l’ok definitivo agli allenamenti collettivi, fissando per il 28 maggio un incontro con tutte le componenti del calcio per decidere se e quando far ripartire i campionati.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva