Il Consiglio Federale dà l’ok ai ripescaggi di Reggina, Vibonese e Taranto

FIGCLa sede della Figc

Roma ospitava l’atteso Consiglio Federale chiamato a fare chiarezza sugli organici della prossima Lega Pro, che torna a 60 squadre dopo la contrazione a 54 dell’ultima annata. Nove le società ripescate: Fondi, Forlì, Lupa Roma, Melfi, Olbia, Racing Club Roma (nata dalle ceneri della Lupa Castelli Romani), Reggina, Taranto e Vibonese. Ben tre quindi i club laziali che ritrovano la Lega Pro.

Messina-Reggina

La Reggina ritrova la Lega Pro: tornerà anche il derby con il Messina

Si profila una terza serie sempre più meridionale, con le due calabresi che si aggiungono a Catanzaro e Cosenza. Quattro anche le rappresentanti siciliane, con il Siracusa che ha raggiunto in estate Messina, Catania e Akragas. La regione più rappresentata sarà però la Puglia, con ben sei squadre, grazie a Fidelis Andria, Foggia, le “new entry” Taranto e Francavilla (centro della provincia di Brindisi), Lecce e Monopoli.

Le domande di Cavese, Rieti, Pro Patria e Albinoleffe sono state respinte dopo l’ammissione provvisoria in Lega Pro della Paganese, rientrata clamorosamente in corsa grazie al TAR del Lazio, in attesa dell’udienza definitiva fissata per il 30 agosto. La formazione campana molto probabilmente salterà la prima giornata di campionato. Il Fano infine prende il posto del Bellinzago come nono club di Serie D promosso tra i professionisti, evitando così di pagare la tassa di 250.000 euro, versata dagli altri nove club riammessi.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com