Il Castanea Basket attivo sul mercato. Dalla Life in doppio tesseramento gli under Di Dio e Spadaro

CastaneaLeonardo Di Dio, foto Zagami
Nelle ultime ore si registrano nuovi movimenti in entrata per il Castanea Basket di atleti giovani ma di  indubbie qualità, arrivano infatti dalla Life Basket Messina gli under Marco Spadaro e Leonardo Di Dio.
I due giocatori arrivano con la formula del doppio tesseramento, operazione frutto dell’accordo di collaborazione intercorso tra le due società peloritane. Il Basket Castanea in ossequio alle disposizioni di regolamento ha l’obbligo di iscrizione a referto tra i 2 ed i 4 under, in tal senso accoglie nel proprio roster altri due under tra le proprie file, ragazzi molto talentuosi. La Life Basket da sempre punta sulla crescita dei propri ragazzi ed ha deciso di traghettare questi due giovani in un campionato Senior che sicuramente accrescerà il loro bagaglio tecnico e di esperienza.
Questo il pensiero di coach Filippo Frisenda: “Chiudiamo una doppia operazione di mercato che ci prmette di avere quattro ragazzi di indiscusso talento, infatti tra le nostre fila contiamo anche sui fratelli Alu ed Ala Diallo. Questi under avranno un ruolo importante nell’ottica del campionato e sono certo che proseguiranno nel loro percorso di crescita. Per quello che mi riguarda mi auguro di poter lasciare loro qualcosa di quella che è la mia giovane esperienza da allenatore. 
Tecnicamente a Leonardo Di Dio chiederò di bruciare le tappe per poter giocare molti minuti, il ragazzo vanta già esperienze importanti nonostante la sua giovane età e si è dichiarato felice per questa nuova avventura. Deve solo lavorare perché gli verrà chiesta una presenza in campo continua anche per tanti minuti, formulo un grosso in bocca al lupo ed un benvenuto in canotta giallo viola ad entrambi i ragazzi”.
Castanea
Questo il commento di coach Guido Restanti, responsabile della Life Basket, società di appartenenza dei nuovi under del Castanea: “Si tratta di quattro giocatori con differenti caratteristiche che si completano ed integrano perfettamente. Prediligono per caratteristiche il gioco in transizione. Rendono al meglio in un gioco di pressione al portatore di palla finalizzato al recupero di palloni e ripartenze in contropiede. Vantano una buona padronanza dei fondamentali ed ottime capacità di lettura del gioco”.
Queste le caratteristiche tecniche dei quattro atleti che Restanti allena da anni all’interno del “Progetto Club Messina”:
Di Dio Leonardo, classe 2000, Life Basket: Play/guardia. Ottima visione di gioco, buon tiratore sia dall’arco dei tre punti che dalla media. Grande agonista, si esalta quando cresce l’intensità della gara. Ottimo nel palleggio che gli permette di battere anche in situazione statica il suo uomo. Attacca il canestro con convinzione, cosa che lo rende un buon realizzatore ma all’occasione sa leggere perfettamente le situazioni per un penetra e scarica.  Lo scorso anno in serie D ha giocato con grande personalità tutte le situazioni, anche le più difficili, con una media di 20 minuti a partita, tirando da 3 punti con il 42% e da due punti con il 61%, subendo mediamente 4 falli a partita. Giocatore intenso.
Diallo Alu classe 2000, Basket Ganzirri:
Guardia/Ala. Grande atletismo. Buona potenza fisica vista la sua età. Fa del contropiede la sua arma principale. Attacca con continuità il canestro e difende con molta aggressività. Si sta costruendo anche un buon tiro dalla media. Sempre presente nelle situazioni che contano. Giocatore di grande intensità.
Castanea

Filippo Frisenda (Castanea)

Diallo Ala classe 2000, Basket Ganzirri:
Guardia/Ala. Anche lui dotato di grande atletismo. Una delle sue doti fisiche migliori è la velocità unita alla scelta di tempo. Una delle sue doti peculiari è il tempismo nel rubare e recuperare palloni. Riesce a coordinarsi in tutte le situazioni. Grande rimbalzista per la sua ottima scelta di tempo, nonostante nasca esterno. Sua caratteristica è l’arresto e tiro dalla media. Deve lavorare caratterialmente.
Spadaro Marco classe 1999, Life Basket Messina:
Play/guardia. Buona visione di gioco. Preferisce coinvolgere nel gioco gli altri piuttosto che mettersi in proprio. Non disdegna il tiro da tre. Alterna grandi cose a disattenzioni naturali per la sua età. Deve migliorare a livello di concentrazione e personalità. Da’ tutto se’ stesso per la squadra.
Nel frattempo il Castanea Basket ha comunicato che la squadra è al lavoro con lo staff tecnico, il gruppo sta intensificando la preparazione in vista delle prime amichevoli prestagionali. Il mercato non è ancora chiuso ed il team giallo viola punta con decisione ad arrivare nelle migliori condizioni fisiche all’esordio fissato, a meno di ulteriori variazioni, per il prossimo 15 ottobre.

Commenta su Facebook

commenti