Il 16 maggio al Teatro Vittorio Emanuele lo spettacolo di danza “Linee d’ombra”

Linee d'ombra

L’appassionante danza contemporanea sarà l’ultimo grande tassello messo in piedi dall’Associazione Musicale “V. Bellini” per la Stagione artistica Accademia Filarmonica-Bellini. “Linee d’ombra” è lo spettacolo che andrà in scena sabato 16 maggio, ore 21, Teatro “Vittorio Emanuele”, in collaborazione con Ear Teatro di Messina con regia e coreografie di Sarah Lanza e Laura Licciardello, già danzatrici insieme a Giuliana Cocuzza e Simona Fichera. Le due associazioni saluteranno la Stagione concertistica ma accoglieranno altri due eventi insieme al “Messina Sea Jazz Festival” sempre al teatro “Vittorio”, il 3 e 4 giugno.

All’appassionante danza contemporanea spetta il compito di completare il puzzle della Stagione artistica Accademia Filarmonica-Bellini. Lo spettacolo “Linee d’ombra” messo in piedi, in questo caso, dall’Associazione Musicale “V. Bellini” giunta al suo 58° cartellone concertistico, andrà in scena sabato 16 maggio, ore 21, al Teatro “Vittorio Emanuele”, in collaborazione con l’Ear Teatro di Messina, con la regia e le coreografie di Sarah Lanza e Laura Licciardello. Queste due protagoniste sono anche danzatrici insieme a Giuliana Cocuzza e Simona Fichera. A firmare il disegno luci Renzo Di Chio e la scenografia Giulia Drogo.
Sarah Lanza, danzatrice, coreografa ed insegnante dalla formazione eclettica, inizia a studiare danza all’età di 6 anni e, nel 2005, vince la borsa di studio per frequentare il corso di perfezionamento modern-contemporary al Centro Internazionale della danza e dello spettacolo “OPUS BALLET”. Partecipa a numerosi stage avvicinandosi ad alcuni dei nomi internazionali più importanti della danza. Nel 2002, inizia la collaborazione con il Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina, che la seleziona per svariati spettacoli tra i quali La Vedova Allegra (2002), La Traviata (2003 e 2009), Carmen (2004 e 2009), Rigoletto (2005 e 2013), Ernani (2007), Un Ballo in Maschera (2008), Madama Butterfly e Don Giovanni (2010). Viene inoltre selezionata per alcune produzioni nei Teatri greci di Taormina e Tindari (Medea, 2003 con Pamela Villoresi; Carmen, 2004; Rigoletto, 2013; Cavalleria Rusticana, 2013; Pagliacci, 2013), al Palacongressi di Taormina, al Teatro Politeama di Palermo Histoire du soldat, 2006) e nei Teatri F. Cilea di Reggio Calabria, A. Rendano di Cosenza e Politeama di Catanzaro (Un Ballo in Maschera, 2005). Inizia ad insegnare nel 2005 presso la scuola di danza Fuoricentro di Lucca, diretta da Elisabetta Fiorino e attualmente insegna in numerosissimi centri di formazione siciliani e calabresi, in qualità di maestra di danza classica, modern-contemporary e musical. Docente in numerosi stage internazionali di danza, tra cui “Danza in Fiera” (edizioni 2012 e 2013), vincitrice di concorsi per la migliore coreografia e giurata di vari concorsi di danza.

La danzatrice Sarah Lanza

La danzatrice Sarah Lanza

Nel 2011, supera gli esami al Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN), abilitandosi all’insegnamento della danza classica e moderna e, nello stesso anno, viene nominata responsabile provinciale dello CSEN, settore danza, e tecnico della commissione nazionale di danza. Nel dicembre del 2010, viene selezionata per l’inserimento in Compagnia del Balletto di Calabria, diretto da Massimiliano De Luca e Anna Pignataro, mettendo in scena gli spettacoli “Corporis” (Produzione 2011) e “Multiverso” (Produzione 2012). Laureata in Scienze e tecnologie dell’arte, della moda e dello spettacolo presso l’università di Palermo. Dal 2010, cura la Direzione Artistica dello Stage Internazionale di danza “Vibrazioni”, con la partecipazione di nomi illustri nel panorama internazionale della danza e della Compagnia di danza “Vibrazioni dance Company” che ha debuttato al Teatro “Vittorio Emanuele” nell’aprile 2014 con lo spettacolo dal titolo “ConTatto”, ottenendo grande successo di pubblico e di critica. Coreografa ufficiale delle produzioni liriche 2014 Aida andata in scena al Teatro Greco di Siracusa, Pagliacci e Cavalleria Rusticana andate in scena al Teatro Antico di Taormina.
Nel 2014, partecipa al corso di aggiornamento per insegnanti di danza classica all’Accademia del Teatro La Scala di Milano.
Nell’anno corrente, partecipa alla Rassegna teatrale “Atto Unico”, diretta da Auretta Sterrantino, in qualità di coreografa e danzatrice con lo spettacolo “Erebo. Il lungo addio”, diretto da Auretta Sterrantino e come coreografa con lo spettacolo “Volevo essere brava !”, diretto da Paride Acacia. Attualmente collabora con l’Associazione culturale Daf al progetto “Laudamo in Città” curando i movimenti coreografici del laboratorio “Nel paese dei balocchi”, ideato e diretto da Angelo Campolo e Annibale Pavone.
Confermata coreografa ufficiale delle opere liriche Carmen e Don Giovanni, che verranno rappresentate al Teatro Antico di Taormina nell’estate 2015.
Laura Licciardello è danzatrice, insegnante e coreografa. Nel corso degli anni, studia diverse discipline: danza classica, moderna, jazz, hip hop e partecipa a numerosi stage e workshop studiando con maestri di fama internazionale. Nel 2001, frequenta e conclude il corso biennale di perfezionamento di danza contemporanea “Modem Studio Atelier” della Compagnia Zappalà Danza. Nel 2004, frequenta il Master School di Hip–Hop 1° livello. Nel 2007, frequenta il workshop “Giocodanza” condotto da Marinella Santini, direttrice dell’Accademia dello Spettacolo di Grosseto. Nel corso degli anni, ha diverse esperienze lavorative: nel 1999, balla per la Compagnia Spazio Danza di Salvo Di Mauro con La Lupa; nel 2002, Là dove muore il tempo di Aurelio Gatti a Scenario Pubblico; nel 2002 Modulazione Demodulazione di L. Magnifico e M. Maugeri a Scenario Pubblico; nel 2003 Logic of the birds, Ortigia Festival (Siracusa); nel 2004 è ballerina e coreografa in Ballata Siciliana della compagnia Brigata D’Arte Sicilia Teatro; nel 2006 danza come solista al Teatro Greco di Taormina, per la produzione Atman, di Lino Privitera; nel 2007 ballerina e coreografa in Mentre tutto scorre di S. Condorelli e L. Licciardello al Teatro Piscator Catania; nel 2007 entra a far parte della “Compagnia Pareri Variabili” di Giusi Santagati, di cui è assistente ed insegnante dei corsi di contemporaneo intermedio ed avanzato di Startanz (Progetto di formazione professionale a vari livelli nell’ambito della danza classica e contemporanea) e balla per le produzioni: SunMit, Liaison e Terzo. Dal 2008 al 2013 ha collaborato come insegnante e coreografa per la “Compagnia Balletto di Calabria”. Dal 2009 al 2010 balla nella “Compagnia Ensamble” di Micha van Hoecke, per la produzione Baccanti con Pamela Villoresi e Chiara Muti. Nel 2013 partecipa alle produzioni Rigoletto, Cavalleria Rusticana e Pagliacci al Teatro Antico di Taormina. Dal 2002 ad oggi Insegna danza contemporanea e danza classica presso varie scuole siciliane.

Accademia Filarmonica di MessinaGiuliana Cocuzza, danzatrice contemporanea, inizia il suo percorso di studi alla “Tersicore” di Barbara Arcidiagono perfezionandosi successivamente tramite diversi corsi quali “startanz” di Giusi Santagati, “Modem” di Roberto Zappalà e “Body Function” di Emma Scialfa. Durante il percorso di studi, lavora anche con coreografi/danzatori come Eugenio Buratti, Mauro Astolfi, Mia Molinari, Renis Kaceli, Emanuela Tagliavia, Monia Capaldo, Matteo Moles, Loris Petrillo, Emanuela Mondiello, Samuele Cardini, Giannalberto de Filippis, Michal Mualem, Yuval Pick, Salvo Romania, Meeng Wee Poo, Ime Essien, Marina Giovannini. Dal 2007 al 2009 partecipa a diverse produzioni di Giusi Santagati quali SunMit, Liaison e Terzo, dal 2010 al 2012 va in scena con Emma Scialfa con Intenzione Bolero, Sulla passione e Romance frames. Nel luglio 2013 fa parte del corpo di ballo nell’opera di Giuseppe Verdi Rigoletto al Teatro greco di Taormina. Attualmente continua a collaborare con Emma Scialfa e con Vibrazioni dance company.
Simona Fichera, diplomata nel 2008 al Mas di Milano, studia danza, canto e recitazione con importanti docenti Internazionali. Affronta diverse esperienze come ballerina per video musicali con celebri cantanti Ialiani (Raf, Max Gazè). Lavora con la coreografa Chiara Cattaneo per uno show al teatro Manzoni di Milano e partecipa come danzatrice a diversi musical in scena nei teatri siciliani. Finita l’accademia triennale, entra a far parte della Compagnia MotoMimetico, diretta da Emma Scialfa, con la quale si afferma come danzatrice contemporanea e successivamente come assistente partecipando a diverse produzioni (Romance Frames, Bolero, Sulla Passione, Bang Dance, Avs Cercasi complici per zia Clotilde). Prende parte al corpo di ballo del coreografo Pucci Romeo e del regista Antonio Raffaele Addamo per il tour siciliano Il mio piccolo giudice e danza per la Compagnia Body Flow di Messina in importanti teatri Italiani. Si trasferisce a Londra dove approfondisce i suoi studi con un corso di perfezionamento con la Random Dance Company con docenti del calibro di Lauren Potter, Mattew Hawkins, Renato Paroni, Franziska Rosenzweig, Antonie Veerecken, Catarina Carvalho e approfondisce la sua tecnica contemporanea nei prestigiosi centri quali The Place, Greenwich Dance Agency, Dancework. Entra negli stessi anni a far parte della compagnia Rhiannon o’ Brien debuttando al The Place con lo spettacolo Love Kills. In seguito, partecipa come danzatrice–performer ad una delle più grandi rassegne londinesi, Secret Cinema e come performer alla cerimonia di apertura della finale di Champions League. Finita l’esperienza londinese, viene selezionata come danzatrice per la Compagnia Cie Eco di Emilio Calcagno di Parigi per lo spettacolo Gourmandises. Recentemente, forma a Catania il gruppo “3Mind” (in collaborazione con Mariella e Serena Cavalli) col quale debutta al Teatro Piscator con lo spettacolo Mirror, debutta al Bò Buskers Festival con lo spettacolo Versus, (creato ed interpretato insieme alla danzatrice Claudia Bertuccelli), che viene successivamente replicato nei teatri di Catania e Messina e danza per le Opere Liriche Pagliacci e Cavalleria Rusticana al Teatro Greco di Taormina. E’ attualmente danzatrice della Compagnia “Vibrazioni Dance Company”, diretta da Sarah Lanza.
Giova ricordare che le due associazioni musicali di Messina rafforzeranno l’attesissimo appuntamento con il “Messina Sea Jazz Festival” insieme all’associazione Minerva, integrandosi negli spettacoli del 3 e 4 giugno, nel cuore della Kermesse che sarà più duratura. In particolare, la “Bellini” collabora per il concerto del 3 giugno No Game 5et mentre l’Accademia Filarmonica collabora per l’appuntamento del 4 giugno Umberto Capilongo Quintet – presentazione ufficiale del nuovo lavoro discografico “Inversion”, edito Jazzy Records). Entrambi hanno come location il Teatro “Vittorio Emanuele”.

Commenta su Facebook

commenti