Igea, Raffaele: “Dato spazio a chi gioca meno. Grande impegno da parte di tutti”

Peppe RaffaelePeppe Raffaele allenava l'Igea Virtus nella passata stagione

L’Igea Virtus stacca il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia grazie al successo ai rigori contro il Gela, maturato dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. Al “Presti” un’altra soddisfazione per il tecnico Peppe Raffaele: “Sia che noi che il Gela abbiamo dato spazio a chi gioca meno, lasciando dei giocatori importanti a riposo. Normale che questa sfida dovesse essere valutata in funzione dell’impegno domenicale di campionato. Siamo alla fine del girone d’andata e qualche energia va recuperata. La partita è stata giocata comunque con agonismo e buone trame. Sono soddisfatto della prova della squadra, i rigori poi ci hanno premiato”. 

“Abbiamo cambiato parecchi elementi – prosegue Raffaele – ma ho visto il massimo impegno da parte di tutti e sono contento che i ragazzi abbiano fatto questa partita, centrando il passaggio del turno. Nel primo tempo siamo andati bene, poi nei 10 minuti finali il Gela ha preso campo. Nella ripresa i primi 10′ sono stati sulla falsariga degli ultimi 10′ del primo tempo. Quindi abbiamo fatto il gol, poi il Gela ha pareggiato ed il risultato di parità è stato quello più giusto”.

La mente è però proiettata soprattutto al campionato che ha visto sin qui i barcellonesi, attualmente in zona playoff, grandi protagonisti: “Sono contento che i ragazzi siano cresciuti in maniera esponenziale, mantenendo però sempre i piedi per terra. Stanno dimostrando grande maturità, un senso di appartenenza e la voglia di crescere. Non so dove arriveremo, ma abbiamo fatto dei passi avanti. Tutti gli attaccanti stanno andando bene, la squadra crea e davanti finalizza. L’altro dato è che siamo anche la migliore difesa del campionato. Proseguendo con dedizione e umiltà continueremo a far parlare di noi tutto l’anno. I 27 punti in classifica sono un bottino importante, ma non dobbiamo fermarci”.

Commenta su Facebook

commenti