Idee chiare per Carpinteri. “Con la Costa spero in un grande campionato personale e di squadra”

Simone Carpinteri

Cresciuto cestisticamente nell’AD Polisportiva Aretusa Siracusa, l’under Simone Carpinteri, classe 1995, è stato ingaggiato in estate dall’ASD Costa d’Orlando. Lo scorso anno il playmaker nato ad Augusta ha giocato a San Filippo con il Cocuzza, realizzando 11 punti di media a partita tirando con il 44% da due. Proprio contro la sua nuova squadra al Palazzetto dello sport di San Filippo del Mela ne mise 22 di bottino personale, non riuscendo però ad evitare la sconfitta per il Cocuzza dopo un tempo supplementare per 88 a 89. Prospetto interessante nell’anno della promozione dalla serie C Regionale confermò agli addetti ai lavori le sue qualità, candidandosi come uno dei migliori giovani del massimo campionato regionale oltre ad aver collezionato presenze con la Nazionale italiana under 15. L’esterno era inseguito dalla stessa Siracusa che lo avrebbe voluto riportare in maglia biancoverde ma il giocatore ha declinato l´invito del D.S. siracusano Messina a giocare nel prossimo campionato con la suqdra della sua città, a causa della distanza da Messina, sede della sua facoltà Universitaria.
Prime settimane in maglia Costa d’Orlando, un ambiente che ha già conquistato il ragazzo siciliano e che evoca sicuramente piacevoli ricordi.

Simone Carpinteri

Simone Carpinteri

“Sì, lo scontro diretto con la Costa fu una grande partita per me, il coach sicuramente si sarà segnato il mio nome. Lo scorso anno la Csota era tra le favorite ed ambiva alla promozione ed è normale che un giocatore guardi con rispetto ad un team del genere. Sta nascendo un bel gruppo, lo scorso anno era d’altronde una gran bella squadra, affiatata e con San Filippo riuscimmo nell’impresa di conquistare un over time nella gara di casa. Coach Condello è molto preparato e può contare sul supporto di una società seria che non fa mancare nulla ai propri giocatori”.
Ecco come procede il feeling con città e squadra.
“Mi sono sentito subito a casa, attorniato da compagni super. Per questo sono carico e stimolato a puntino. Sono certo che crescerò molto dal punto di vista umano, poi Capo d’Orlando è una bella città col mare che mi ricorsa molto la mia Siracusa”.
Infine la sua promessa ai tifosi.
“Prometto che metterò tanta voglia e grinta in campo e darò tutto me stesso per questa squadra che sento particolarmnte mia”.

Commenta su Facebook

commenti