Iannone confermata dall’Akademia Sant’Anna: è il quinto tassello del puzzle

Akademia Sant'AnnaMarianna Iannone confermata dall'Akademia Sant'Anna

L‘Akademia Sant’Anna ufficializza la conferma di una seconda giocatrice del sestetto titolare in B1 nella scorsa stagione. Dopo Ambra Composto è il turno dell’opposto-schiacciatrice Marianna Iannone. Sono invece già tre i volti nuovi: le schiacciatrici Deborah Liguori e Valentina Martilotti e la palleggiatrice Margherita Muzi.

Akademia Sant'Anna

Marianna Iannone in attacco

L’atleta sarda, classe ’96, dopo aver disputato un campionato in prima linea, ha convinto la dirigenza peloritana a suon di punti (ben 176) e di prestazioni di sostanza a puntare ancora su di lei. Esordio in B1 giovanissima per Marianna che, ad appena 16 anni, indossa la maglia dell’Hermaea Olbia, squadra con la quale per due stagioni consecutive (2016/17 e 2017/18) giocherà nel campionato di Serie A2. Successivamente di nuovo B1 per il martello sardo, prima con Frosinone poi a Lamezia Terme e infine in Sicilia con Santa Teresa di Riva. Il suo approdo in riva allo Stretto si concretizza nella passata stagione dove ha lasciato subito il segno. Una conferma importante per Akademia Sant’Anna che prosegue la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione, assicurandosi per il secondo anno consecutivo un’atleta in grado di garantire sicurezza e solidità in attacco.

Marianna Iannone

Marianna Iannone della Sicom Akademia Sant’Anna

“Si torna sempre dove si è stati bene – queste le prime impressioni di Marianna Iannone -. Sono strafelice di continuare il percorso iniziato lo scorso anno, orgogliosa di indossare nuovamente questa maglia.  Messina per me è stata una bellissima scoperta. La scelta di rimanere è frutto della serietà e l’energia con la quale si lavora, degli obiettivi comuni e la voglia di crescere, posso solo dire quanto questa grande famiglia sia cresciuta e abbia fatto passi da gigante in pochissimo tempo. Sono orgogliosa di essere nuovamente qui e sono sicura che il mister, lo staff tecnico, la società e noi squadra daremo il massimo per proseguire al meglio questo nuovo percorso e io non posso che essere a completa disposizione. Quest’anno sicuramente qualcosa di diverso ci sarà, quel giocatore che ci è mancato la scorsa stagione: il nostro pubblico. Non vedo l’ora di vedere per la prima volta il PalaTracuzzi gremito di persone”.

The following two tabs change content below.