I tifosi messinesi lanciano una raccolta fondi per acquistare presidi sanitari

Curva SudFumogeni, bandiere e cori in Curva Sud

Riportiamo integralmente di seguito la nota stampa diffusa dai sostenitori del calcio messinese. L’iniziativa è stata sposata da una bandiera del calcio giallorosso, l’ex centrocampista Carmine Coppola

La drammatica situazione dovuta all’emergenza sanitaria ci spinge, nel nostro piccolo e per quanto possibile, a cercare di dare il nostro contributo alla comunità tutta. Non è tempo di cori, di campionato, di pensare al pallone. è tempo che l’amore che la domenica dimostriamo sugli spalti si trasformi e prenda altra forma. Per tale motivo abbiamo avviato una raccolta fondi da destinarsi all’acquisto di materiale e/o presidi sanitari che concorderemo con le strutture preposte all’emergenza Covid-19.

tifosi

La locandina dell’iniziativa lanciata dai tifosi messinesi

Tramite il nostro e il vostro contributo cerchiamo di essere al fianco di chi difende il futuro della città ed è avanguardia in questa terribile guerra. Il versamento può essere effettuato tramite bonifico IBAN IT49B3608105138235996036003 (causale: Messina covid-19), ricarica Poste Pay 5333171085010441 intestati a Roberto Foti (FTORRT81P16F158Z), numero di telefono 3933343933.

L’iniziativa avrà come data di scadenza giovedì 9 Aprile. Abbiamo chiesto ad uno dei nostri simboli calcistici di essere al nostro fianco in questa raccolta ed ovviamente non si è sottratto, come ha sempre fatto in campo, alla battaglia! Faremo tutto nella massima trasparenza con bonifici tracciati sia in entrata che in uscita e rendiconteremo la città. Per Messina e per i messinesi

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma