I messinesi Frontaurea e Cardella sul podio ai Campionati Italiani Esordienti B

Frontaurea con i fratelli Casale

Daniele Cardella (Airon 90 ) sul podio

Sono due le medaglie conquistate dal judo messinese ai Campionati Italiani Classe Esordienti “B” (Under 15) che si sono disputati al PalaPellicone di Ostia. Una kermesse tricolore che ha visto impegnati sui tatami un nutrito numero di judoka siciliani, ben 39 distribuiti nelle diverse categorie di peso. Una grossa soddisfazione per la società Ippon di Furci Siculo dei fratelli Giovanni Nicola ed Enzo Casale arriva dai 46 chilogrammi con Matteo Frontaurea che si è messo al collo la medaglia d’argento. “Siamo molto soddisfatti come società del risultato di Matteo (Frontaurea ndr) – commenta Giannicola, atleta di caratura internazionale in tempi neanche troppo lontani con il settimo posto ai Giochi di Pechino 2008 e oggi tecnico provinciale e fondatore della società Ippon-. Una medaglia che rappresenta il frutto del costante lavoro in palestra ma anche uno stimolo per continuare a lavorare con maggiori motivazioni. Vorrei evidenziare infine come il judo siciliano stia compiendo degli enormi passi in avanti, merito del lavoro svolto in questi anni dall’intera equipe regionale sotto la guida del capogruppo nonché vicepresidente settore Judo, il maestro Corrado Bongiorno”.

Mattia Frontaurea sul podio

Matteo Frontaurea sul podio tricolore al PalaPellicone di Ostia Lido

Al Pala Pellicone di Ostia a rimpinguare il bottino peloritano anche il bronzo nei 60 chilogrammi di Daniele Cardella, judoka tesserato con l’Airon Judo Furci Siculo del maestro Corrado Bongiorno. Sicilia protagonista nella rassegna tricolore con la conquista di diverse medaglie. Tre nella giornata di sabato con l’oro di Gabriele Marsiglia (Judo Club Leone Palermo), l’argento di Emanuele Bivona (Hydra Villabate) e il bronzo di Francesco Sampino (Hydra Villabate) tutti nella classe di peso dei 38 chilogrammi. Domenica sono arrivati altri quattro podi in salsa isolana con Giulia Carnà (Hydra Villabate) campionessa italiana nei 48, la compagna di squadra Sofia Mazzola argento nei 44 che hanno visto salire sul gradino più basso Sofia D’Aguanno (Bushido Trapani) e i bronzi di Chiara Dispenza (Hydra Villabate, nei 40 chili) e Chiara Minaudo (Bushido Trapani) nei 63.

Commenta su Facebook

commenti