Il Gruppo Zenith Messina festeggia la promozione e guarda già al futuro

Basket School MessinaLa festa promozione del Gruppo Zenith Messina

La festa per la promozione in serie C Silver per celebrare l’impresa e guardare già al futuro. Il basket a Messina traccia la sua nuova strada verso nuovi ambiziosi progetti con il Gruppo Zenith Messina, reduce dal trionfo culminato con la vittoria ai play off contro Adrano il 17 aprile: “E’ un’emozione un po’ diversa dalle altre – afferma Peppe Carnazza, uno dei giocatori più rappresentativi del team peloritano – un po’ più matura perché ho vissuto questa stagione da protagonista. Ci siamo divertiti, il gruppo era ottimo. E’ stata una bella esperienza”.

Un momento della festa promozione, coach Baldaro, Patrizia Samiani e il preparatore atletico Vincenzo La Torre

Un momento della festa promozione, coach Baldaro, Patrizia Samiani e il preparatore atletico Vincenzo La Torre. Foto A. Denaro

Giocatori e dirigenti si godono il successo, ma la promozione in C Silver è da considerarsi un punto di partenza e non di arrivo, come conferma il tecnico Dani Baldaro: “La nostra speranza è che questo sia un punto di partenza e non la fine di un percorso. Affrontare il torneo di serie C Silver è di sicuro sarà molto impegnativo, non solamente per la difficoltà tecnica del campionato, ma anche per le risorse economiche che dovremo trovare per poterlo affrontare. Per noi – conclude l’ex assistente di coach Perdichizzi alla Pallacanestro Messinafare una squadra competitiva sarà una scommessa”.

Francesco Catanoso con Patrizia Samiani ritira la targa ricordo di questa fantastica stagione

Francesco Catanoso con Patrizia Samiani ritira la targa ricordo di questa fantastica stagione. Foto A. Denaro

Ma per crescere occorre anche il contributo della città. Il presidente Massimo Zanghì non nasconde, ancora oggi, l’amarezza per la partita-promozione disputata a porte chiuse per l’inagibilità del PalaTracuzzi. Un impianto sportivo in regola è un punto di riferimento da quale una società che vuole crescere non può prescindere. Il vertice del Gruppo Zenith Messina chiede che le istituzioni intervengano prima della partenza del nuovo campionato: “L’incognita più grossa è il campo di casa – esordisce Massimo Zanghì – perché non sappiamo in quale impianto potremo disputare le nostre gare, in quanto tutti sono a conoscenza di ciò che è successo nell’ultima partita dei play off al PalaTracuzzi. Abbiamo dovuto giocare a porte chiuse per una diffida da parte della Questura, perché si prevedeva la presenza di parecchi tifosi”. Amara l’affermazione del dirigente della Basket School: “A Messina nessun impianto è a norma, anche se dopo due giorni dalla nostra finale si è giocata una partita del campionato Under 18 con circa quattrocento persone al PalaTracuzzi. Quindi non so come funziona, forse per alcuni va bene, per altri no. Bisogna rivedere tante cose”.

Festa basket Zenith 07

Giuseppe Caudo, consegna la targa al presidente onorario della Basket School Antonino Zanghì. Foto A. Denaro

La festa promozione del Gruppo Zenith Messina si è articolata in due giornate. Sabato al Palazzetto di via Roccaguelfonia si sono ritrovate tutte le formazioni del settore giovanile, una rappresentanza della prima squadra ed i tifosi. Si sono disputate le consuete partitelle di fine anno che hanno visto impegnati anche i genitori dei ragazzini del minibasket insieme a dirigenti ed atleti. Nel corso della serata sono state consegnate targhe ricordo ai protagonisti della stagione. Alla fine, dopo la proiezione del video celebrativo, realizzato da Alessandro Denaro con il contributo delle immagini di Vincenzo Nicita e Matteo Arrigo, il taglio della torta. Domenica sera, presso il circolo Canottieri Thalatta, dirigenti, sponsor, tecnici, giocatori e stampa hanno celebrato la splendida cavalcata dei ragazzi di coach Baldaro, in un’atmosfera più soft, per chiudere in bellezza una stagione stupenda.  Nel corso della serata, il presidente onorario della Basket School Messina, Antonino Zanghì, ha ricevuto dalle mani del Delegato Provinciale del Fip messinese, Giuseppe Caudo, una targa ricordo per la promozione conquistata della squadra. Il Gruppo Zenith Messina è già pronto per le sfide future.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti