Castanea, Baldaro: “La salvezza ripaga i sacrifici. La società deve crescere”

Castanea Basket MessinaIl Castanea celebra la salvezza (foto Keiser Manguerra)

Tempo di off season per l’allenatore Dani Baldaro, che ha traghettato il Castanea Basket alla salvezza dopo un turno di spareggio contro Pescara. Il tecnico gialloviola analizza la stagione appena trascorsa. “È stato il nostro primo anno in serie B Interregionale. Non conoscevamo il valore complessivo del torneo ma con il passare delle settimane abbiamo compreso quanto realmente fosse duro per via della qualità generale. Abbiamo avuto dei problemi all’inizio, coincisi con un roster numericamente limitato per via di assenze e infortuni, ma non bisogna cercare alibi. Successivamente siamo cresciuti e nella parte conclusiva della stagione ci siamo resi protagonisti in campo. Sono sicuro che le offerte per alcuni giocatori non mancheranno. La salvezza rappresenta un grande traguardo raggiunto, che rende orgogliosa la società, che è piccola al cospetto di grandi società incrociate”.

Castanea Basket Messina

Un time-out del Castanea (foto Andrea Pagano)

Le difficoltà sono emerse nel girone d’andata. Con il trascorrere delle settimane e potenziato il roster la squadra ha acquisito più consapevolezza nei propri mezzi. “Lo scorso anno abbiamo perso il miglior giocatore prima dei playoff ma poi abbiamo concluso alla grande. Quest’anno abbiamo salutato Caroè, anche se ogni stagione è differente dall’altra. Ferenc è stato determinante nella parte finale, è cresciuto tanto Chakir così come Husam, che partito con pochi minuti poi è spesso risultato decisivo. Alla fine la salvezza è meritata ed era l’obiettivo della società”. 

È già tempo di programmare il nuovo campionato e diventa imprescindibile rafforzarsi, sia fuori che dentro al campo, in modo da arrivare pronti alla nuova serie B, con un anno di esperienza in più. “La stagione è finita da poco ma sappiamo che reperire un aiuto economico diventa prioritario. La societa è consapevole che occorre strutturarsi bene prima che rafforzarsi sul mercato. Servono imprenditori che vogliono scommettere su questa disciplina. La benzina principale sono aiuti esterni, ci stanno lavorando i dirigenti Frisenda e Saccà. Prima di partire con il mercato questo è prioritario”.

Autori

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia