Grassadonia: “Nessuna emozione, sono un tipo freddo. Il Messina è una buona squadra”

Sfiderà il suo recente passato dopo aver iniziato tra gli applausi il campionato alla guida della sua Paganese. Gianluca Grassadonia non è comunque tipo da cedere all’emozione, sebbene a Messina abbia vissuto un’avventura particolarmente significativa. Dalla trionfale scalata nel torneo di Seconda Divisione 2013-14, nel quale la squadra chiuse al primo posto, sino all’esonero dello scorso marzo, dopo il tonfo casalingo con il Melfi.

“Sono un tipo freddo da questo punto di vista. Contano soprattutto la Paganese e la gara di sabato nella quale affronteremo una buona squadra che ha fatto bene nelle prime tre partite disputate, raccogliendo due pareggi ed una vittoria. Il gruppo si è allenato bene in settimana. Mi interessano che l’approccio e la mentalità siano giuste, perchè ce la possiamo giocare con chiunque” ha detto l’allenatore nativo di Salerno a Paganesemania alla vigilia del match con i giallorossi.

Grassadonia dà indicazioni dalla panchina

Grassadonia dà indicazioni dalla panchina

Gli otto punti conquistati in quattro giornate hanno regalato alla Paganese un sorprendente primato, in coabitazione con Casertana e Benevento. “Ho un gruppo molto giovane che ha voglia di mettersi in discussione e lavora tanto. Rispetto al match di Castellammare dovremo essere più attenti dal punto di vista tattico, specie in occasione delle palle inattive, situazioni che abbiamo già pagato abbastanza. Mi porto dietro un dubbio per il reparto avanzato, deciderò all’ultimo. Il campo? La società sta cercando di metterci a disposizione un terreno all’altezza e sono convinto che sarà in buone condizioni”.

Un pensieroso Grassadonia (foto Furrer)

Un pensieroso Grassadonia (foto Furrer)

Contro l’undici di Di Napoli sarà incrocio tra imbattute: “Il Messina è una squadra che sa soffrire e riparte bene, schierando quattro giocatori offensivi. Ci aspettiamo un certo tipo di partita e dovremo far incanalare la gara sui binari giusti, facendo girare l’episodio dalla nostra”.

Commenta su Facebook

commenti